Corvino, ecco la prima lacuna da colmare

Alonso e Widmer si contendono la palla. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
Alonso e Widmer si contendono la palla. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Non appena si sarà insediato sulla poltrona viola, uno dei primi compiti di Pantaleo Corvino sarà quello di assicurare a Paulo Sousa un giocatore che possa ricoprire il ruolo di terzino destro nella difesa a quattro e di esterno di un centrocampo a cinque. Nella stagione appena terminata la lacuna di un giocatore del genere si è fatta sicuramente sentire e il tecnico portoghese ha dovuto adattare Bernardeschi sull’esterno, considerato che Blaszczykowski non è riuscito ad integrarsi nel campionato italiano. Ed è proprio per questo che Paulo Sousa ha schierato poche volte la sua Fiorentina con la difesa a quattro, adattando a seconda delle circostanze uno tra Roncaglia e Tomovic. Il compito di Corvino sarà quello di regalare a Sousa un terzino vero e proprio, abile in ambo le fasi: il sogno di Sousa corrisponde al nome di Vrsaljko, ma il terzino del Sassuolo è nel mirino anche del Napoli e di numerosi club europei e la pista è decisamente complicata. Più facile arrivare a Silvan Widmer dell’Udinese, esterno svizzero classe ’93: nelle prossime settimane sono attesi i primi contatti tra Corvino e i friulani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. @ bibi,
    analisi giustissima!
    ma che euforia è questa su Corvino ?!? … purtroppo essere tifosi adesso pare sinonimo di essere rincoglioniti.

  2. Widmer is ok. Buy him right now Please!

  3. Leggo molta eccitazione, da parte anche della tifoseria “critica”, per la nuova venuta di Corvino. Vorrei ricordare alcune cosette : A) senza soldi da investire tenendo i giocatori più forti nessuno può fare miracoli, né Corvino, né Pradè, né nessun altro. B) Corvino ha portato la squadra il CL perché, anche se arrivavi quarto, a quei tempi c’erano 4 squadre italiane qualificate. Anche con Pradè siamo arrivati quarti. C) Corvino ha portato ottimi giocatori quando aveva qualche soldo in più da investire. Senza soldi anche lui ha portato dei bidoni. D) Cosa più importante di tutte : questa volta, a fronte di richieste di inestimenti per fare il salto in avanti, la Proprietà ha cambiato strategia. Invece di mandar via l’allenatore come con Prandelli e Montella ha mandato via il DS e, forse, il DG, ed ha ripreso uno che in fin dei conrti a Firenze non ha affatto fatto male e non era nemmeno troppo inviso alla tifoseria. Hanno, cioè, fatto il gioco delle tre carte, ma noi ormai siamo scafati abbastanza da non cascarci più ed invece di puntare su una carta che dovrebbe vincere, si alzano le due che dovrebbero perdere !

  4. dopo anni speriamo che sia la volta buona. Considerei anche i giovani dati in prestito come Mancini, Bagadur, Venuti, Capezzi e forse Hagi . Penso che fra di loro ci possono essere uno o due giocatori che potrebbero rimanere ed essere utili durante il campionato. Un duro lavoro sarà ridurre la rosa dei giocatori dati in prestito ma ho fiducia in Corvino

  5. onora il padre

    Fosse davvero Wildmer, vado a pigliarlo io a Udine. Anche subito!!!

  6. Per la redazione: aver iniziato l’articolo usando il verbo “insidiato” anzichè insediato, è un lapsus froidiano ?
    Errore corretto, grazie per la segnalazione! Redazione

  7. Widmer sarwbbe un sogno che si realizza mi piace troppo questo giocatore

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*