Corvino ed il sogno di un nuovo Toni per ripartire

pavoletti

La base di ripartenza ideale è data spesso dall’ossatura centrale della squadra: per questo il Corvino del 2005 ripartì da Frey e Toni, due pezzi da novanta che ancora non erano al top del proprio valore. Il sogno sarebbe un po’ quello di replicare, intanto con un bomber che possa garantire una bella dose di reti: nessuno costa quanto gli attaccanti nel mercato calcistico e l’idea sarebbe quella di puntare su qualcuno che ancora debba arrivare all’esplosione definitiva. Un po’ il caso di Leonardo Pavoletti, che in Serie A ha giocato di fatto un anno e mezzo, con venti gol a segno però. L’età per altro è la stessa del Toni che arrivò a Firenze, con una storia simile alle spalle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. supercannabilover

    A parte i discorsi, ma con sei milioni lo vendono?

  2. onora il padre

    Quoto Fradiavolo al 100%

  3. Lorenzo e perché no Berna invece Berna dietro le due punte sarebbe l’ideale Liajic è più un esterno forse Ilicic che però cederei subito perché difficilmente potrà fare bene come quest’anno e comunque Berna dei tre è il migliore.

  4. x sorcerer: mettici ilicic o ljajic ma Berna no per carita’!!

  5. Dopo praet un altro che a malincuore non verrà…

  6. Pavoletti meglio di vazquez

  7. Pavoletti-Rossi sarebbero micidiali insieme. Se gli metti dietro Bernardeschi si fa il 3-4-1-2

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*