Corvino escluso da tutti i giochi a Bologna. E la voce sul ritorno a Firenze…

Saputo e Fenucci, ovvero i massimi esponenti societari del Bologna hanno incontrato sia domenica sera che ieri mattina l’allenatore rossoblu Donadoni per parlare della prossima stagione. La circostanza viene tirata in ballo dal Corriere di Bologna per sottolineare come a questi due appuntamenti non abbia preso parte Pantaleo Corvino, che pure sarebbe il direttore dell’area tecnica e quindi il responsabile in questo tipo di decisioni. Insomma il Corvo è stato escluso da tutti i giochi, segnale che fa pensare che a fine contratto la sua avventura col Bologna potrà dirsi chiusa. E in questo senso la fonte citata rilancia la voce di un suo possibile ritorno alla Fiorentina, in cambio di Pradè attuale ds viola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. Corvino messo alla porta dopo avere rotto con l’ambiente e avere costruito una squadra che definire “mediocre” è un corposo complimento, fatta rendere ben al di sopra delle proprie possibilità da un allenatore coi controfiocchi mentre, con Delio Rossi in panchina, essa si collocava esattamente dove in realtà dovrebbe stare (cioè in piena zona retrocessione)?

    Mah, strano. Non era mai capitato prima.

  2. …non sbaglia un colpo ? parole grosse !!!!

  3. Figurati se lo richiamano!

  4. Cerca di impararlo anche te l’italiano!!!!!!!

  5. Magari tornasse !!! Con lui servirebbe un mister “forte” tipo Prandelli, che con lui discuteva anche aspramente, ma da quelle discussioni venivano fori mercati importanti e equilibrati. Con lo Yes Man Simisa, invece Corvino ha sbagliato molto. Poi, va detto, a quel tempo i DV mettevano budget importanti (Toni, Gila, Vargas). Nn a caso in quel periodo a Firenze pullulavano le magliette “io sto con Della Valle”. Andrea e Diego, si facciano una domanda e si diano una risposta. Questa città, prima delle prese per il c..o e le supercazzole varie, si sarebbe buttata nel foco per loro

  6. E molto vicina la vendita dei dv a menarini…il corvo e un grande non parla una parola in i tagliano corretto ma è l’unico che ha venduto a 25 milioni melo prade ha venduto cuadrado che è 100 volte più forte a 33 milioni… con questo ho detto tutto…. il corvo unica pecca ha bisogno di un progetto di 3/4 anni xk punta su giocatori giovani (non sbaglia un colpo) che anno bisogno di qualche mese x ambientarsi

  7. troppo accentratore ,chiuso e limitato. uomo di fiducia dei della valle.
    certo è che con le sue operazioni ci abbiamo campato dal 2012. sono 4 anni che facciamo mercato con gli interessi lasciati da lui.

  8. Analizzando l’operato della ns dirigenza nel breve periodo troviamo:
    Fronte acquisti, una sequela di puttanate in rapida sequenza che anche la stampa faceva fatica a raccontare, ma che in compenso a chi non tifa fiorentina e’ stato fonte di risate.
    Fronte vendite o regali :
    Gomez regalato per 1000 euro
    Savic dato via ( per poi andare disperatamente a giro per il mondo a cercarne uno uguale invano)
    Rossi mandato in spagna gratis
    Joachin mandato in spagna gratis
    Ma in compenso abbiamo tenuto:
    Tomovic, un bel rinnovo fino al 2020
    Alonso , era una pippa , poi ha indovinato 3 partite, e vai con un bel rinnovo, dopodiché e’ tornato la solita pippa.
    Babacar, lo volevano tutti (?) ma noi lo abbiamo blindato con 1,5 milioni all’anno, da quella firma non esiste più.
    Bernardeschi e’ l’unico che si salva infatti verrà venduto.
    Roncaglia , se togli le ultime 3 partite che si è preso la sufficienza scarsa per il resto e’ stato deleterio
    Lo so l’ho fatta troppo lunga , ma ci vorrebbe una enciclopedia per cercare spiegazioni dell’operato di questa società, i quali attori, stranamente, sono ancora tutti li.

  9. Speriamo guarda, io Pradè non lo reggo più. Ma io manderei via anche e sopratutto Cognigni altrimenti è tempo perso. Via anche i DV

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*