Corvino: “Firenze mi hai lasciato ricordi indelebili. E c’è una cosa che accomuna i Della Valle e Saputo…”

Corvino2

Corvino2Domani sera andrà in scena il derby personale di Pantaleo Corvino, ex direttore sportivo della Fiorentina ora al Bologna: “È la prima volta che torno a Firenze – sono le parole di Corvino che possiamo leggere stamani su La Gazzetta dello Sport – Lasciai la squadra a un passo dall’Europa League per stare vicino a mia madre, dopo sette anni straordinari: quattro qualificazioni in Champions, tanto lavoro a livello giovanile e un rapporto bellissimo con tifosi e società. Conservo un ricordo indelebile. Il colpo migliore? Dico Toni – sentenzia – l’unica scarpa d’oro che abbiamo avuto in Italia (oltre a Totti, ndr ). Era la prima volta che spendevo 10 milioni per un calciatore alla prima giornata di campionato gli dissi “mi raccomando”. Lui mi rispose che mi avrebbe fatto divertire coi suoi gol, e fu così. Ora spero possa accadere la stessa cosa con Destro: pure lui mi ha detto che mi ripagherà, e credo saprà essere di parola”. Poi aggiunge: “Mi auguro di ripetere quanto fatto a Firenze, dove però c’era più tempo. Non è stato facile ripartire a metà giugno e fare tutto in fretta, spero di aver fatto meno errori possibili e di arrivare all’obiettivo che ci siamo prefissati. Saputo e i Della Valle (i proprietari dei club ndr) sono accomunati dallo stile: ti permettono di lavorare nelle condizioni ideali”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Vero, Enrico! Da quanto mi hanno detto in molti è una persona di gran cuore

  2. enrico(il saluzzese)

    Lo hanno dileggiato in molti perchè l’italiano non era il suo forte ma…è stato grande a Firenze.Vero è che non tutte le ciambelle gli sono riuscite con il buco comunque giocatori buoni ne ha portati parecchi.Su una cosa credo saremo tutti d’accordo è un uomo corretto e di cuore grandissimo.Buona fortuna Corvo!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*