Questo sito contribuisce alla audience di

CORVINO HA DECISO: CHIUDERA’ LA SUA CARRIERA A FIRENZE. E MERCOLEDI’ RITROVA BERNARDESCHI

Corvino ha deciso: chiuderà la sua carriera a Firenze. Del resto ha coronato il proprio sogno professionale: quello di tornare dove aveva lasciato il cuore, dove aveva lasciato amicizie, dove aveva lasciato tanti giovani giocatori. Dove mai si era sentito così amato. “Voi con l’acqua, noi Corvino”, i cori della curva, in quella famosa ‘prima repubblica’ firmata da lui e Prandelli che regalò gioie e momenti indimenticabili.

Nel giorno in cui Diego Della Valle gli telefonò, per ricominciare assieme, sapeva che oggi i tempi erano cambiati da allora e gli obiettivi anche. Così come le critiche sarebbero state molto più feroci. Ma Corvino non aveva mai abbandonato la città e quella via Gioberti che lo ha visto presente per anni. Abitava in quella zona appena arrivò in viola la prima volta, abita in quella zona adesso. Casa diversa, ma solito bar, solita edicola, solite abitudini. Con la famiglia che lo ha seguito, perché tutti appena arrivò la seconda chiamata da Firenze festeggiarono. Oggi, come detto, il fioretto: vincere qualcosa, lasciare qualcosa e poi smettere. Tornando a Vernole, naturalmente, passando l’estate sul mare di Otranto, la sua seconda pelle. Il comune e la spiaggia più orientale d’Italia, sempre in provincia di Lecce, patrimonio culturale dell’Unesco.

Intanto, in questi giorni, dopo le critiche ricevute per il mercato appena concluso si gode le due vittorie consecutive e pregusta, forse, qualche rivincita. Lui, che assieme a Freitas, ha guidato la ricostruzione, si augura che questa Fiorentina continui a crescere. Con Pioli, l’allenatore che ha scelto per ripartite. Un normalizzatore, uno che a Firenze serviva in questo momento. Intanto il ds gigliato ha rinnovato il contratto con Diego Della Valle assolutamente entusiasta del suo lavoro. Corvino sarà a Torino, assieme alla squadra, per un Juventus-Fiorentina che non è mai una partita come tutte le altre. I viola si ritroveranno difronte Bernardeschi, una delle plusvalenze più grandi firmata dal direttore dell’area tecnica gigliato. I due, sicuramente, si saluteranno. Anche se le ultime settimane in viola sono state molto difficili da gestire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

21 commenti

  1. Che C**o!!!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*