Questo sito contribuisce alla audience di

Corvino: “Il vero motivo per cui presi Neto è questo. Non è facile per i portieri brasiliani in italia…”

Pantaleo Corvino è stato raggiunto dal Uol Esporte Brasile, per parlare dei problemi dei portieri brasiliani in Italia. Queste le sue parole: “Se ci sono problemi per i portieri brasiliani in Italia? Credo che ogni circostanza è diversa dalle altre, non è sempre la stessa cosa per tutti. Allison, Neto e Gabriel sono in tre delle squadre più forti d’Italia ed è normale che ci sia un po’ di concorrenza in più. Sinceramente non credo sia un problema a livello tecnico, quanto secondo me pesa più il fatto che le rose di Roma, Juventus e Milan sono molto competitive, anche a livello di portieri. Perché presi Neto? Quando arrivi al punto di acquistare un giocatore ti si aprono due strade. Puntare sulla qualità già emersa oppure cercare giocatori che hanno potenzialità ancora da far emergere. L’acquisto di Neto a mio parere rientra in questa seconda categoria. Il ragazzo ha confermato le sue potenzialità, ma è normale che giocare riuscendo a mettere in panchina il portiere forse più forte di tutti i tempi non sia una cosa facile”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Fracazzo da Velletri

    È questo il motivo???e noi malpensanti che vedevamo torte con brasiliani e slavi! !!!!
    Ramadani autorizzo ‘????

  2. Neto?Un giocatore con cervello da gallina.ma che senso ha buttare via una occasione da titolare è da protagonista nella fiorentina per andare a scaldare la panchina per 2 anni nella Juve solo per prendere un po’ più di soldi?Ora nessuno si ricorda più di Neto che si è anche precluso l occasione di fare parte della nazionale brasiliana

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*