Corvino: “La Fiorentina è una squadra che può battere chiunque e può togliersi soddisfazioni. Su Sousa…”

Il direttore dell’area tecnica della Fiorentina, Pantaleo Corvino, ha parlato a margine di un appuntamento dedicato all’Ospedale Meyer e alla Fondazione Tommasino Bacciotti. Il dirigente viola ha parlato della gara contro la Lazio: “Più guardo questa squadra e più penso che sia attrezzata per competere contro chiunque. Poi ogni gara fa storia a sé. L’amarezza dopo questa sconfitta è tanta, per tutti, ma questa è una Fiorentina può togliersi delle soddisfazioni e, quando tutti sono in forma, può battere chiunque. Dobbiamo ripartire immediatamente e cercare di tornare alla vittoria perché siamo attrezzati per farlo”. Sulla posizione di Sousa, Corvino ha detto: “Non possiamo parlare di questo dopo ogni sconfitta, parliamo di calcio. L’ottimismo è figlio delle vittorie e questa squadra deve fare prestazioni importanti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

45 commenti

  1. Ipse dixit…

    «Nel calcio si cerca sempre un colpevole, non c’è la cultura del lavoro e della pazienza. Del cambio di tecnico ha scritto la stampa, serve tempo per lavorare e noi non ne abbiamo avuto tanto: noi quella cultura ce l’abbiamo nel dna e lo avete visto lo scorso anno, quando tutti ci rimproveravate perché non mandavamo via l’allenatore. La cultura del cambio del tecnico non fa parte del nostro club. Siamo quinti in classifica nei primi tempi, vuol dire che i contenuti ci sono, siamo alla settima giornata e stiamo pagando anche qualche assenza ma la squadra andrà sempre a crescere» – Pantaleo Corvino, 14/10/2015

    “Ora è ufficiale; Delio Rossi esonerato dal Bologna FC. Il tecnico romagnolo, subentrato a Lopez nella scorsa stagione, paga un avvio deficitario, caratterizato da una sola vittoria in dieci partite. Un ruolino di marcia che vale il penultimo posto in classifica con soli sei punti. Inutile per le sorti dell’allenatore la buona prova fornita contro l’Inter ieri al Dall’Ara, in una partita persa più per gli errori dei singoli, Destro in primis.” – 28/10/2015

    “Sono responsabilità che uno non vorrebbe mai trovarsi a fare, sono scelte dolorose che però fanno capire allo stesso tempo non si stanno raggiungendo i traguardi prefissati. Quando sono arrivato avevo detto che avrei sposato il progetto del tecnico come se l’avessi proposto io, la squadra aveva davanti 21 squadre e per sedici volte è stata seconda da sola e non si può pensare di cambiare in quella situazione. Nonostante la squadra non girasse pensavamo che potesse scattare qualcosa per svoltare e raggiungere l’obiettivo. Poi ti rendi conto che la scossa non arriva e a quel punto ho pensato che era giusto vagliare la possibilità di cambiare tecnico e ho proposto questa idea al resto della dirigenza. Ripeto ci aspettavamo una scossa, che però non è arrivata e abbiamo dovuto prenderne atto”. – Pantaleo Corvino, 5/5/2015

    Se perdiamo col Napoli, secondo me, Corvino un pensierino a qualcuno della Basilicata lo fa, poi magari mi sbaglio, vedremo.

  2. La Fiorentina è una squadra che può battere chiunque e può togliersi soddisfazioni, forse volevi dire che ( La Fiorentina e’ una squadra che la possono battere chiunque e sono anni che non si toglie una soddisfazione ) ahahahahahahahahahahahahahahah che battuta, meglio del piu’ grande TOTO’

  3. Alessandro, Toscana

    Io spero invece che i tifosi VERI mandino via te, servo dei DV!
    Via i DV! E tutti i loro servi!!!

  4. Cuesto ritornello che si puo battere chiuque ci a belle rotto i c…o. datevi una mossa sosceta di chiaccheroni

  5. Corvino quale film hai visto? Sarebbe molto meglio essere onesti e dichiarare che avete sbagliato tutto.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*