Questo sito contribuisce alla audience di

Corvino: “La Fiorentina non ha perso appeal, è l’Italia che attira di meno. Il 25% non investito serve a sostenere i costi”

Nella sala stampa del “Franchi”, il dg viola Pantaleo Corvino ha parlato delle strategie e traiettorie di mercato: “Quest’anno con lo scouting le nostre attenzioni si sono rivolte molto al mercato dell’ovest, tra Francia e Portogallo, ad est abbiamo attinto solo con Milenkovic, Graiciar, Vlahovic e Hristov. Il mercato francese è figlio di una nostra convinzione e visione di andare a concentrarci più su alcuni mercati, che su altri. Tanti no dal mercato? La Fiorentina non ha perso appeal, ha perso appeal un certo mercato dove noi ci troviamo. Alcuni appeal si caratterizzano, il mercato inglese, quello tedesco o spagnolo per alcune squadre; il calcio italiano è sostenibile verso quei nomi che possono attirare le attenzioni dei tifosi solo attraverso quelle squadre che si trovano nel pieno del proprio ciclo, così da fare qualche strappo per arrivare al top. Sono 3-4 squadre, a cui si sono aggiunte Milan e Inter, in virtù di ingressi lontano, l’appeal l’ha perso il mercato italiano più che la Fiorentina. La parte non reinvestita? In questa fase il calcio va percepito sempre più come azienda, per cui va tenuto conto di ogni parte dell’azienda: c’è un comparto che deve sostenerne un’altra, quella sportiva. Se la parte sportiva spende il 75%, l’altro 25% serve per sostenere tutte le attività. Tutti gli investimenti sui giovani sono a lungo termine ma sono comunque spese, circa 15-16 milioni: magari avrei potuto comprare un giocatore per la prima squadra, ma noi come azienda dobbiamo tenere conto del futuro. I milioni di Sanchez e quelli degli obblighi di riscatto dello scorso gennaio vanno sul bilancio di quest’anno e hanno contribuito a formare quel 75%. Rinnovi Badelj e Chiesa? Ogni momento della stagione ha le sue scadenze, ora era il momento della campagna acquisti e cessioni, poi ci sarà il momento per pensare anche a questi altri aspetti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

23 commenti

  1. L’Italia attira di meno altrimenti i cinesi avrebbero speso miliardi non centinaia di milioni. Corvino come al solito le ca…te ce l’ha naturali e quando non gli vengono se le inventa.

  2. Corvino allora significa che i soldi di Alonso sono spariti magicamente,se le plusvalenze di quest’anno servono per pagare,gli acquisti dello scorso anno,e da 38 milioni di plusvalenza già ne conteggi 16-18. poi parli di pagamento di altri comparti,perciò givanili,dirigenti,società… in realtà si paga la proprietà!!! CIALTRONE e BUGIARDO!!! continui a prenderci in giro come fà questa piccola proprietà.

    FIRENZE non merita la vostra piccola puerile grettezza!!!

  3. Sì ch'io fui sesto tra cotanto senno

    Però devo ammettere che il duo Cognigni Corvino ha una fantasia incredibile per giustificare i soldi che ….puf …legalmente spariscono.
    Dopo la novella del buco di bilancio adesso si parla di soldi che SERVONO PER SOSTENERE ALTRE ATTIVITÀ.
    Finanza creativa al potere! !!!
    Il bello è che c’è ancora qualcuno che crede / spera che SOSTENERE ALTRE ATTIVITÀ significhi tesoretto per il mercato di gennaio.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*