Corvino spera nella rottura Pioli-Inter. E a quel punto…

Giampaolo? Di Francesco? Sarri? No, Pioli. Il Corriere dello Sport-Stadio vede addirittura l’attuale tecnico dell’Inter in pole position per la panchina viola. Il succo della questione è questo: la permanenza di Pioli a Milano, nonostante vi sia un contratto valido oltre questa stagione, non è certa. Corvino spera in una rottura per ritornare alla carica su di lui: del resto Pioli era già stato contattato in autunno quando la posizione di Sousa stava già scricchiolando. La Fiorentina cincischiò e l’Inter, che nel frattempo aveva dato il benservito a De Boer, era riuscita ad inserirsi in modo deciso.

Dietro a Pioli dunque ci sarebbero tutti gli altri, a cominciare da Giampaolo e Di Francesco. Sarri è un sogno, destinato probabilmente a rimanere tale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. Ovviamente nessuno di noi conosce il nome del prossimo allenatore della Fiorentina, ma possiamo ipotizzare che sarà uno che costa poco, con poche ambizioni, che si adatta a quello che offrirà il convento, aziendalista e disposto a stare zitto. Insomma una tristezza! Per iniziare l’ennesimo progetto che nessuno, neppure i dirigenti, sanno cosa voglia dire, ma fa tanto teatro. E intanto la società farà una pulizia vendendo i giocatori, incassando un mucchio di soldi, spendendone forse 1/4, ripianando il bilancio (che risate questa storia dei buchi di bilancio) e, ovviamente, mettendosi in tasca un bel mucchio di soldi, per la felicità dei poveri tifosi viola, contenti di aver vinto anche quest’anno il premio “plusvalenza”.

  2. Ma siamo messi male. Augurarsi la lite tra Inter e Pioli perchè a Corvino piace l’ex allenatore della Lazio. Ma per favore. Che c’ha visto mai Corvino in questo Pioli. Qui ci vuole un sergente di ferro e null’altro. Ci sono giocatori che fanno la bella vita e non hanno delle energie da spendere sul campo. I nostri problemi sono due: l’allenatore Paulo Sousa e i senatori della squadra, Bisogna fare piazza pulita a fine giugno. Si deve ripartire da zero. Il ciclo dei vari Gonzalo Rodriguez, Borja Valero, Ilicic, Astori, Tatarusanu, Babacar è finito. Ben vengano nuovi giocatori e un allenatore in grado di farli giocare dove più rendono. Altro che Pioli.

  3. Il trippone è buono ma a mangiare bistecche alla fiorentina altro che mercato!

  4. luis enrique o gattuso opposti ma non scherzo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*