Questo sito contribuisce alla audience di

Corvino vince la causa con Masi e devolve i soldi al Meyer 

In data odierna il Giudice del Tribunale di Firenze, ha condannato il Sig. Antonio Masi, padre di Federico Masi, ex calciatore del vivaio della Fiorentina, passato poi dal Bari e ora alla Lupa Roma,  per il reato di diffamazione in danno di Pantaleo Corvino, difeso dall’Avvocato Nino D’Avirro, nonché a risarcire il danno a favore di Pantaleo Corvino nella misura di € 15000, cifra che il DG della Fiorentina  ha destinato all’Ospedale Meyer, sicuramente un gran bel gesto del dg viola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

17 commenti

  1. Poro darioneviola ….i compratori sono davanti alla tua porta…per caso vengano a pignolartela…..

  2. Dopo tanto male fatto alla Fiorentina ed i suoi tifosi, finalmente un gesto nobile…

    Ora però torna in Puglia … Grazie

    E portati dietro i fratellini marchigiani e il loro maggiordomo, che noi abbiamo i nuovi compratori alla porta… Grazie a non rivederci.

  3. Peccato che non abbia usato lo stesso trattamento (querela) nei confronti di tutti quelli che per la vicenda de qua, su questo e su altri siti, lo offesero e lo infamarono pesantemente. Come del resto l’offendono su qualsiasi argomento e trattativa. Invece il DS ha dimostrato una sensibilità non comune, che certamente i suoi detrattori per partito preso non hanno. Forza Corvino allestisci una buona squadra e annichiliscili tutti.

  4. Era l’unica cosa che poteva fare con tutti i nemici che si è fatto…non aveva alternative..FV

  5. Zetarossa ma che dici!!! Lo stadio lo sò dov è!!!!!! È vicino a casa tua!!! Li dove c è quel cancello verde con qell albero grosso con tante foglie…li

  6. Direttore mi hai tagliato ….via anale ….ma se il medico ti prescrive le supposte uno dove se le mette….Saluti S.D.C.e buon lavoro….
    Un saluto Nerone ma io non sono ora di redazione quindi non ti ho tagliato nulla 😉 S.D.C.

  7. Chapeau! Quando e’ giusto e’ giusto.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*