Questo sito contribuisce alla audience di

Cosa vuole fare da grande la Fiorentina? “Vivacchiare” del resto, mica è nello stile Della Valle…

Stefano Pioli si sta spendendo per tener compatta la squadra e vicina la tifoseria al di là dei risultati altalenanti, dei peccati di gioventù, della crisi dei giocatori più esperti, di una classifica tutt’altro che eccitante. Ma troppo cose continuano a restare sospese. Su tutte la posizione della proprietà. Vero che sono praticamente in dirittura d’arrivo i rinnovi di Federico Chiesa (fino al 2022 a circa 1,3 milioni di euro annui più bonus) e Davide Astori (fino al 2021) e non è cosa da poca trattandosi del miglior talento della squadra e del suo capitano. Ma è altrettanto vero che sono già 6 mesi che Andrea Della Valle manca da Firenze, più o meno da quando il gruppo UnoNoveDueSei megafono della curva Fiesole sollecitava lui e il fratello Diego a parlare alla città. “Se decidete di tornare siamo pronti ad ascoltarvi a patto di raccontarci cosa intendete fare in maniera chiara e trasparente”. Come analizza Tuttosport, due mesi fa il sindaco Nardella si recò al quartier generale dei due imprenditori, a Casette d’Ete, per sondarne umori e intenzioni e capire come ricucire con la città. Il tutto tra i rumors su possibili compratori cinesi, arabi, americani. La presenza del vicepresidente Salica e del club manager Antognoni è quotidiana, l’impegno di Corvino costante. Ma il vuoto c’è. E i Della Valle devono decidere una volta per tutte che fare di questa Fiorentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. E che volete fare siamo sempre a fare i soliti discorsi.(..scusate la ripetizione..) il problema è uno solo che così stando le cose…questa squadra andrà sempre più alla deriva…e le conseguenze….ogniuno le tragga da se…speriamo in un passaggio di mano..velocemente!!!!FORZA VIOLA.

  2. Per i Della Valle la Fiorentina e’ un peso, una zavorra dalla quale sarà difficile liberarsi perché non c’è interesse da parte di un gruppo credibile che voglia fare un’operazione che non porta ad altro se non visibilità mediatica. Le difficoltà legate alla costruzione dello stadio hanno chiuso definitivamente ogni discorso con Firenze. Ergo, andando avanti così e’ possibile che l’ambiente imploda su se stesso con conseguenze immaginabili…

  3. Il problema di questa proprietà è l’arroganza ovvero io son io e voi non contate un c……. , ma che vengono a fare a dire le stesse fregnacce che c’hanno rifilato negli ultimi anni , al vero padrone perché Andreino conta come il due di briscola la cosa che importa è fare plusvalenze .
    Per poter riavere un minimo di credibilità dovrebbero investire pesantemente in questa squadra ovvero basta giocatori mediocri e immettere ottimi giocatori , fare come sta facendo De Laurentis a Napoli , ma tanto questa è utopia e pertanto la cosa migliore per tutti è che passino la mano.

  4. Ci vuole tanto così poco a ripresentarsi senza ne e ma .
    Facendo così inaspriscono ancora di più la tifoseria.

  5. La cosa triste è che si stanno mettendo contro anche chi ben tollerava questa proprietà.. Non possono sparire così per così tanto tempo, soprattutto Andrea che per quanto conti meno è quello a cui veramente interessa come sempre detto anche da tutti gli ex giocatori che vedevano in lui un punto di riferimento.. Allontanarsi per qualche offesa immeritata ci può stare ma non per tutto questo tempo.. Se queste son le condizioni sono il primo a dire che la proprietà deve cambiare, ma se adv tornasse a testa alta e parlasse anche con chi lo insulta a prescindere sarebbe il bentornato per quanto mi riguarda.. Certo è che più passa il tempo più da ragione al fronte “avversario” che pur lo aveva invitato a far chiarezza in cambio di un po’ di quiete..

  6. il depresso di Pontassieve

    Io dico la mia:se i lor signori tornano , parlano alla tifoseria una volta tanto in modo chiaro e trasparente senza dare illusioni e senza mentire , per me lo possono anzi lo devono fare, noi ascolteremo e prenderemo atto e così si può anche ripartire e ricostruire anche se la vedo dura ma del resto una possibilità di rimediare nella vita si cerca di darla a tutti. Ma se continuano col loro atteggiamento infantile e poco consono a ciò che loro sostengono di essere io sono il primo a dire che se non hanno più voglia, passione e che vogliono fare della Fiorentina un commercio di calciatori per il loro benessere economico che passino la mano. Io non dico che dobbiamo essere al pari di Juve Inter ecc. Ma neanche al pari di Chievo Sassuolo e Udinese perché storicamente non è quella la nostra dimensione. Questo è ciò che io penso non so cosa ne pensate voialtri. Un buon sabato a tutti

  7. A memoria in 47 anni che seguo il calcio non ricordo un club al mondo più abbandonato e lasciato alla deriva dalla proprietà come la Fiorentina..Il dolore nasce dal fatto che la vittima è la squadra cui tifo fin da bambino..Ancora maggiore il dolore non sapere quando questa tragica agonia volgera’alla fine

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*