Costa, il tipico Volante dalla grande tecnica…e dalla scarsa integrità fisica

Tino Costa Valencia

Alberto Costa (9/1/1985) è il tipico “Cinco” argentino, ‘volante central’ di grande qualità tecnica e dotato di ottima capacità nel dettare i tempi della squadra. Grazie al suo vellutato e potente piede sinistro è un vero e proprio specialista dei calci piazzati; possiede anche un gran tiro dalla distanza. Si trova a suo agio in una mediana a tre nella posizione di regista davanti alla difesa così come in una a due dove svolge soprattutto il compito di impostare la manovra; non abilissimo in fase di interdizione: questo lo porta a collezionare spesso molti cartellini, il suo difetto maggiore insieme alla scarsa velocità e alla scarsa integrità fisica che ormai lo accompagna in modo particolare da qualche anno. Calciatore esperto, dall’alto dei suoi 31 anni, conosce bene l’Europa avendo militato sia in Francia (significativa l’esperienza al Montpellier), ma anche in Spagna al Valencia, dove ha giocato pure in Champions League, e in Russia allo Spartak Mosca, club che ne detiene attualmente il cartellino. Nel Gennaio 2015 il Genoa ne ha acquisito le prestazioni con la formula del prestazioni, ed al momento non può definirsi un acquisto azzeccato. Numerosi gli infortuni di Tino, sia prima che dopo l’arrivo in Italia, tant’è che l’argentino ha collezionato soltanto 18 gettoni in Serie A, 2 le reti.

L’impressione è quella di un calciatore a fine corsa, non affidabile dal punto di vista del rendimento, ma soprattutto da quello fisico. Un calciatore acquisito per sopperire all’assenza di un tassello fondamentale della squadra viola come Milan Badelj, auspicando che non faccia rimpiangere più di tanto il croato, finora autore di una stagione di ottimo livello e che sia finita la sua fragilità a livello fisico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

29 commenti

  1. Deprimente. Un altro pensionato sempre rotto. Vaia vai!!!

  2. il prossimo anno prima di fare l abbonamento si guarda la campagna aqquisti

  3. Caro viola d’amore… Non s’e vinto.. ( oddio… Magari una coppa Italia si), ma almeno in due o tre occasioni ci si è provato. La Fiorentina, ti informo, non è nata con i della valle. E qui invece neanche ci si prova. Va bene tutto, ma che almeno non si riempiano la bocca con progetti, squadra ambiziosa, vogliamo vincere entro tre anni e buscherate del genere. Ame se sono chiari va benissimo. Ma farsi prendere per i fondelli con dichiarazioni roboanti e un atteggiamento da mendicanti no

  4. caro violadamore nessuno mette in discussione quello che dici tu, ma non puoi negare che con uno piccolo sforzo tre giocatori che potevano fare meglio dei vari Gilberto / Rebic / Roncaglia / Mario Suarez / Verdù si potevano e si dovano trovare
    adesso come primo colpo ci arriva uno a fine carriera e pure rotto
    qui non si tratta di voler x forza criticare ma di un minimo di coerenza con il famoso progetto
    sono loro che contiunano a parlare di fare una squadra per vincere ed essere competitivi

  5. Comunque i Della Valle non si permettano ad offendersi quando la gente critica il loro operato (naturalmente senza essere volgari)!
    Ecco la loro risposta come tutti gli anni!

    Sei a 3 punti dallo Scudetto ed 1 punto dalla Champions League e loro puntano su uno ROTTO!

    Vergogna Della Valle!
    Poi mandano avanti i giornali e giornalisti contro i tifosi, Prandelli, Montella, Sousa, ecc.
    Ma andassero via!
    Meglio perfino uno Squinzi del Sassuolo a questo punto!

  6. È un altro Anderson&Sissoko!
    Ormai ha dato!
    Un giocatore che ha già fatto un carriera importante ma che ormai ha poco da dare soprattutto perché è quasi sempre rotto!

    Scommettiamo che se a Firenze in futuro dovessero arrivare giocatori come SPORTIELLO, MARIO RUI, TONELLI, ZIELINSKI, GRASSI, KUMS, GUDELJ, SAPONARA, ECC.
    Tutti renderanno al massimo nel giro di 1-2 anni?

    Questa è una piazza adatta ai giovani e non ai grandi nomi che hanno dato!
    Vedi Baggio, Toldo, Antognoni, Batistuta, Rui Costa, Bernardeschi, Vecino, Salah, Ljajic, Cuadrado, Jovetic, ecc.

    Lasciamo perdere Tino Costa!
    È un tappa-buchi inutile in stile Sissoko&Anderson!

  7. Salah, kalinic, ilicic, badely , Alonso, gli hai presi te? …siete sempre a contestare sembra quasi che prima dei della valle abbiamo vinto…non avete un briciolo di riconoscenza x una società che è vero non fa mai i colpi pirotecnici ma che da 10 anni a questa parte apparte l’annata con sinisa ci ha portato sempre ai vertici della classifica..

  8. Siamo alla frutta!!!!

  9. Che l’abbia voluto Sousa non ci credo nemmeno se me lo giurasse lui stesso ! Questo è il classico ripiego tanto per dire che si è preso qualcosa. Concordo col fatto di lanciare giobani già di proprietà come Diakhitè e, al limite, riportare a casa Capezzi, per lo meno punti sul futuro. Questa operazione non ha nessun senso, è peggiore di quella per Verdù.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*