Cravero a FN: “Sousa deve osare di più, Kalinic è troppo solo”

L'allenatore Paulo Sousa in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
L'allenatore Paulo Sousa in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Roberto Cravero, ex giocatore anche del Torino, oggi commenta le partite per Mediaset e in questo inizio di campionato ha seguito spesso proprio la Fiorentina. Così a Fiorentinanews.com racconta le sue impressioni proprio sulla squadra di Sousa: “Ho visto la stessa Fiorentina della passata stagione. Sousa non cambierà le sue idee in base ai giocatori che ha. Le caratteristiche della Fiorentina non sono cambiate, tanto possesso palla e poi sfrutta le qualità migliori là davanti con Kalinic, Ilicic e Bernardeschi“.

Si dice che questa Fiorentina, proprio perché gioca sempre allo stesso modo, sia diventata una squadra prevedibile, è d’accordo?

“No. Secondo me Sousa fa bene a proseguire sulla sua strada perché è con questo modulo che la Fiorentina si esprime al meglio ed è probabilmente questo il modulo che gli riesce meglio allenare. Alla Fiorentina però manca ancora qualcosa per puntare alla Champions“.

Il tema più caldo, però, riguarda l’attacco dove Kalinic sembra un po’ isolato. Che ne pensa? Questo Babacar può cambiare le cose?

Babacar l’ho visto molto bene a Udine. Delle volte Sousa deve rischiare un po’ di più e giocare con due prime punte proprio come Babacar e Kalinic perché altrimenti il croato rimane troppo isolato. Di solito Sousa gioca con Ilicic e Kalinic ma alle volte deve osare di più con due punte di peso”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. spfl@optonline.net

    Tutti capiscono questo ma non questo pseudo allenatore. Deve rovinare Kalinic.
    Troppo montato questo pseudo allenatore.

  2. Si credo che le due punte oramai sia imprescindibili. Non tira in porta ragazzi ! Più chiaro di cosi si muore. Senza creare palle gol automaticamente non spuntano neanche i gol. Bisogna creare di più la davanti e per fare ciò servono almeno due punte FISSE.

  3. Poi Matteo la tua formazione Sousa l’ha già messa in campo quando ha fatto giocare Baba e kalinic insieme …c’era Tello al posto di Vecino e quindi praticamente era più offensiva quella della tua

  4. Matteo credo che con questa formazione non e’ osare ma cercare il modo di far rimanere isolate due punte invece che una …osare e ‘ mettere un trequartista che si Berna o ilicic dietro alle due punte e non borya che non lo e’..e poi salendo non e’ un giocatore di fascia e quindi anche li diventa non voler osare invece di osare perche’ da quella parte non attaccherebbe nessuno

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*