Cremona il crocevia di Giampaolo, un burbero maestro di calcio che vede viola

Marco Giampaolo è tra i principali candidati a sedersi sulla panchina della Fiorentina della prossima stagione visto che Paulo Sousa a giugno se ne andrà (al 99,9%). Il tecnico, attualmente alla Sampdoria, è tornato alla ribalta da un paio di anni, ovvero da quando l’Empoli ha deciso di puntare su di lui nel 2015. In Toscana proprio Giampaolo ha fatto un’ottima stagione ma il suo vero rilancio parte da prima, ovvero dalla stagione precedente quando il 17 novembre approdò sulla panchina della Cremonese.

Lì Marco Giampaolo ha saputo ritrovarsi e rilanciarsi dopo il brutto episodio di Brescia, quando arrivò a dimettersi perché, parole sue, non si riconosceva più in quel calcio selvaggio. Era il 2013 e la sua carriera da allenatore sembra chiudersi così, ma la Cremonese, un anno dopo, lo richiama in ballo. In Lombardia il crocevia della carriera di Giampaolo, un altro fallimento sarebbe stato fatale ma a Cremona trovò un grande gruppo e fu capace di rimettersi in carreggiata e da allora è andato sempre in crescendo. Il suo carattere schietto e diretto, a volte burbero, gli ha creato qualche problema e la sua carriera lo dimostra visto che Giampaolo ha vagato di panchina in panchina senza trovare mai un pizzico di continuità.

Questa la breve storia di Marco Giampaolo, un allenatore considerato da chi lo ha avuto un vero e proprio maestro di calcio, uno capace di tirare fuori il meglio dai suoi giocatori lavorando giorno e notte sui dettagli tattici e tecnici. Giampaolo è considerato un lavorare instancabile con la voglia di fare e insegnare calcio ma con l’idea di mettersi all’opera in squadre che sente sue, costruite in base a ciò che lui ha in mente. Per lui la Fiorentina sarebbe l’occasione della vita, e chissà che davvero la scelta di Corvino non possa ricadere su di lui. Il direttore generale stima tantissimo Giampaolo e lo reputa adatto per ciò che ha in mente la Fiorentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

19 commenti

  1. E’ la figura perfetta per i Della Valle, squallido, triste, senza grosse pretese, aziendalista, anonimo, con pochissimo entusiasmo e, sopratutto, costa pochissimo! Perfetto, per questa società sempre più squallida e perdente.

  2. Si ma BIBI…non mi tornano i conti..anche ammesso che un giorno la cittadella sia finita completamente..diciamo almeno tra costruzione ..burocrazia..intoppi vari ci vorranno almeno quattro o cinque anni..per ammortamento spese e cominciare a vedere utili ne passano altri cinque o sei se va tutto bene..quindi passano altri 12 o 13 anni della favola attuale ? AIUTOOOOOOO.. se qualcuno pratico mi illustra la situazione sono grato…FV

  3. Violasinasce

    Analisi perfetta!!!! Cmq non è che la carriera di sarri prima di arrivare a napoli fosse stata granche. Un altra cosa che lo accomuna a sarri e che a me piace è la cosiddetta gavetta!!!!

  4. Re Leone e Redazione : il 10 marzo dovrebbe esserci la presentazione dello Stadio, no ? sono abbastanza convinto che abbiano già la sicurezza politica di poter fare quello che chiedono, come, d’altra parte, ha detto anche Nardella, per cui se volessero vendere squadra+progetto edile potrebbero aver già contattato eventuali compratori oppure eventuali compartecipanti alla realizzazione. Non sono, però, assolutamernte convinto che spiattellino questo alla gente, alle TV, ai giornali, queste cose non si dicono perchè rischiano di far succedere un casino tale da far saltare l’operazione. Io e pochi altri siamo sempre stati convinti che alla base dell’interesse dei Della Valle per la Fiorentina ci fosse stato l’interesse speculativo, sia di immagine che edilizio, e niente altro. Questa strategia ( prima spendo, non vinco, chiedo la Cittadella e poi smetto di investire finchè non me la danno) era già stata progettata molto tempo fa, questo è il vero progetto dei Della Valle, non la Fiorentina. Ma non credo che il 10 marzo si capisca di che morte moriremo. Anzi, sono convinto che ci sbandiereranno altre panzane fumose, che molti ci crederanno e che continueremo così per ancora un bel pezzo, due, tre anni, finchè, cioè, la realizzazione dello Stadio non sarà già avanti. E, comunque, non avrebbero poi nemmeno l’esigenza di vendere : con i soldi dello Stadio & Co. si può fare tranquillamente autofinanziamento, loro non tirano fuori un centesimo e si vivacchia così, in attesa del cinese che compri tutto ed investa nella squadra. Boh…vedremo.

  5. Paolo da Grosseto

    Sento sempre parlare un gran bene di giampaolo e alla fine tutti sti discorsi positivi mi farebbero propendere per un suo arrivo a Firenze. Poi con un pò di realismo mi riguardo la carriera di giampaolo e non scorgo risultati mirabolanti, forse in tal senso è meglio maran. Inoltre guardando la sampdoria, la sua rosa e la sua posizione in classifica non mi pare che stia facendo cose eccezionali tipo l’atalanta e quindi non mi pare che giampaolo sia sto fenomeno che mi vorrebbero far credere. Penso sia un onesto allenatore come ce ne sono tanti, con alti e bassi ma non certo un fenomeno.Poi se dovesse venire sarei felice che mi smentisse.

  6. Vado contro corrente, ma io vorrei Ranieri sulla panchina della Fiorentina. A roma, l’ultimo anno o il penultimo, sfiorò uno scudetto clamoroso e poi in Premier lo ha vinto.
    E’ completo ed è anche l’ultimo allenatore che ha portato due (2!!) coppe a Firenze.
    Non capii mai chi a Firenze lo contestò tanto, magari ogni tecnico che passa di qui vincesse come lui

  7. Chiedo lumi alla redazione..il mio ultimo messaggio ha fondamenta secondo voi o sono fuori strada ? Grazie e FV
    Dal 10 marzo in poi si saprà molto su come intendono portare avanti la Fiorentina. Redazione

  8. VADO CONTROCORRENTE…SECONDO ME I DV CHE SONO IMPRENDITORI E PERSONE ARROGANTI MA AMBIZIOSE NON POSSONO CONTINUARE A GESTIRE LA FIORENTINA COME ADESSO…NON METTONO IN TASCA NIENTE ..HANNO UNA IMPOPOLARITÀ A FIRENZE SCHIACCIANTE..FANNO FIGURE DA BARBONI PER COME TRATTANO LA FIORENTINA..NON PENSO CHE CONTINUI QUESTO COMPORTAMENTO CHE NON DA NIENTE DI BUONO..A QUESTO PUNTO NON CI SONO TANTE STRADE PERCORRIBILI..O VENDONO O INVESTONO…VEDRETE CHE NEI PROSSIMI MESI SI AVVERERÀ IL MIO PENSIERO..FV

  9. Ma Giampaolo è il fratello nascosto di Maurizio Gasparri di Forza Italia ? Comunque, se parte da “…ma con l’idea di mettersi all’opera in squadre che sente sue, costruite in base a ciò che lui ha in mente.” ( copia e incolla dall’articolo di sopra), PARTE MALE. Il prossimo allenatore deve allenare una squadra che farà Corvino con l’unico obbiettivo di risparmiare, ingaggi ed acquisti. Se ANCHE LUI vuole i giocatori che dice lui, Giampa, NON CI SIAMO, sei cascato male, ti conviene stare dove sei, dai retta, sennò dopo due mesi parte la macchina del fango anche per te, come per Prandelli, Montella e ora Sousa. Giampa, dai retta, lascia perde, fai venì Maran….

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*