Criscitiello: “Corvino è un bancomat. Il suo è un mercato da 6,5”

Mentre diversi tifosi della Fiorentina (leggasi i commenti su Fiorentinanews.com) si stanno lamentando del mercato portato avanti dai viola, c’è chi invece la pensa in modo contrario. Il direttore di Tuttomercatoweb (e di SportItalia), Michele Criscitiello dà un giudizio più che sufficiente all’operato della dirigenza viola: “Ancora una volta il Corvo si conferma bancomat per le società. Prende soldi da altri club e ripulisce la società di vecchi debiti. Vende 29 calciatori su 31 e fa cassa pesante con Alonso al penultimo giorno di mercato. In entrata si muove bene, spendendo poco e facendo tante scommesse. Rifiuta proposte importanti da Napoli (Kalinic) e Roma (Borja Valero); resiste agli attacchi e compra grazie ad un’ottima conoscenza del calcio internazionale. Squadra forte, ma difficilmente potrà arrivare a ridosso delle primissime”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

25 commenti

  1. Enrico, perché invece sarebbe attendibile la tua opinione sempre pro DV, anche contro l’evidenza ?
    Cosa vi da la convinzione di essere “i veri tifosi”, quelli “imparziali” ?
    Noto una cosa, fra i sostenitori accesi, leggi Treviso, Pisa, Perugia, Maranello, Versilia, l’Elba, gente che nn ha la minima idea di quello che succede a Firenze se nn dalla lente distorta di certi giornali. Come Stadio, che lunedì scriveva di ADV applaudito domenica allo stadio

  2. Io sono contro a chi mi prende per il sellino facendo dichiarazioni che poi vengono smentite dai fatti dicendo che i migliori si tengono ma che poi se arriva l’offerta giusta li cedono vedi Alonso non sarà un fenomeno e magari è anche giusto cederlo per quella cifra ma poi le devi reinvestire quei soldi visto che non più tardi di due mesi fa lo stesso DT ha detto che i soldi incassati venivano reinvestiti tutti , oggi leggi che invece vanno per il bilancio cosa devo pensare che questi signori hanno la lingua biforcuta .

  3. erossi@gmail.com

    Non mi risulta che il verbo vendere sia sinonimo di regalare o prestare!!!!!da ultimo …una squadra forte nel campionato italiano non arriva “a ridosso delle primissime “arriva tra le primissime! !!!!

  4. Essendo tu contro i della valle sempre e a prescindere su ogni tuo commento non vedo perché la tua opinione basata sul nulla debba essere rilevante.. Tu dici che una volta avute le concessioni vendono io dico di no, chi ha ragione? Anche se fosse che vendono una volta avuto il via libera per costruire non sarebbe comunque una cosa positiva per noi? Anzi ancora meglio stadio nuovo e proprietà nuova.. Sarebbe il tuo sogno no?
    Non sono assolutamente i migliori e ci son rimasto male anch’io di Alonso.. Anche questa estate hanno sbagliato qualcosa nel comunicare ma la squadra è molto interessante a prescindere di quello che dicono i della valle i tifosi o chiunque altro!

  5. Ancora una volta Criscitello si conferma quaquaraquà
    Quando andò via il Corvo s’era messi malissimo, con mega ingaggi ed esuberi da pagare.
    Pradé e Macia rifecero la squadra vendendo le aue pianticelle, tant’è che stavano tutti a dire che era grazie a lui che s’erano fatte le plusvalenze.

    Ora sta avvenendo il contrario grazie ad una cessione capolavoro di un giocatore di Macia.

    Resta il fatto che dietro tutte le grandi cessioni troviamo Ramadani, sia col Corvo che con Pradè, che negli anni è diventato un grande collaboratore di Gnigni.

    La conclusione è che se non esistono bancomat, ma solo la volontà/possibilità di spendere e la Viola ultimamente lo ha fatto solo con Gomez, purtroppo male.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*