Cristoforo, grandi qualità ma una carriera ancora anonima…e un grave problema al ginocchio

Sebastian Cristoforo, centrocampista 23enne che la Fiorentina ha prelevato in prestito, con obbligo di riscatto, dal Siviglia, ha avuto a lungo gli occhi degli addetti ai lavori addosso, ed è approdato in Spagna a soli 20 anni. Dal suo arrivo a Siviglia però il mediano è stato tempestato però dalla sfortuna: gravi problemi al ginocchio, che lo hanno tenuto lontano dal campo più di un anno. Il 17 marzo 2014 nel match giocato contro il Valladolid si è rotto i legamenti crociati del ginocchio sinistro restando fuori 6 mesi; tuttavia il 3 gennaio 2015 è stato poi nuovamente operato al ginocchio sinistro, già precedentemente infortunato restando fuori per altri 6 mesi e chiudendo così in anticipo la stagione. L’anno scorso la ripresa graduale ed il tempo per alzare la terza Europa League consecutiva, dopo una seconda parte di stagione in cui Unai Emery gli ha concesso comunque diverso spazio. Una carriera sfortunata, per un calciatore molto dotato tecnicamente e tatticamente, considerato una vera promessa ai tempi del Penarol.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

55 commenti

  1. il foglionco di piano di mommio

    Secondo le diagnosi di PAOLO 1,la fiorentina si è avvalsa delle prestazioni di un giocatore con gravi problemi deambulatori,secondo lui va in campo solo con l’ausilio della carozzella,perche non si regge in piedi.Vero intenditore il “Paolo”,poi la dicitura (muscoli,adduttori,bicipide femorale),la dice lunga,ne è la conferma . Povero Cristoforo,come lo compatisco, ridotto come un’ameba da un tastierista!

  2. Un colpo alla Corvino.
    In pieno stile Bolatti.
    Dai Pantaleo che cosi tiri un po di soldi neri in sacca.

  3. C’ e’ poco da dire… Questo è il mercato della F. : giocatori in prestito e rotti !

  4. Si, lo scorso anno ha giocato è vero, però è anche vero che c’è giocatore rotto e giocatore rotto … nel senso che le rotture non son tutte uguali e poi vanno relazionate al fisico …
    Questo ha subito due interventi al crociato, non uno!!

    Anche uno come Jovetic è rotto, ma a differenza del primo non ha subito interventi così invasivi.
    Si tratta di un giocatore che oltre ad essere in netta fase calante non offre garanzie fisiche per tutta una serie di problemi (muscolari, adduttori, bicipite femorale, ecc…)

    pertanto sia sul primo che sul secondo le probabilità di vederli regolarmente in campo non sono pronosticabili a tavolino …

    Se poi ci mettiamo che con Jovetic, oltre ad imboccare un percorso molto incerto l’unica certezza che si può dichiararare senza ombra di smentita è quella di risolvere i problemi di FPF dell’Inter … mah …

    Comunque sia, per me emozionarsi per l’uno o per l’altro è assai demoralizzante… comunque i tifosi son contenti così? Amen!

  5. Io spero sempre che prendano anche Nandez. Questo è un cagnaccio alla Sanchez ma Nandez sarebbe il sostituto naturale di Badelj.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*