Questo sito contribuisce alla audience di

Croce e delizia

I viola vincono a Cesena con 5 gol realizzati, 4 nella porta giusta ed uno in quella sbagliata. Troppa superficialità di Neto che fa un errore alla Mai Dire Gol, perdonabile però sia per la vittoria finale della Fiorentina sia perché gli errori del brasiliano si contano sulle dita di una mano. A Cesena ci pensa la difesa viola a regalare tre punti a Montella grazie alle reti di Savic e Gonzalo decisive per le sorti del match. Peccato solo per l’autogol che ha interrotto l’imbattibilità di Neto che durava ormai dal gol subito da Nico Lopez a Verona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Potrei sapere cosa ci si guadagna a parlare dei problemi di Gomez o peggio a dire che è un bidone da vendere? Certamente non serve a Gomez il quale sente ancor di più la responsabilità dei risultati non all’altezza delle facili previsioni, non ci guadagna conseguentemente la squadra e quindi la società e i tifosi. Gli unici a guadagnarci sono gli avversari ed evidentemente chi scrive queste cose che a questo punto non credo possano definirsi dei tifosi. La società e Montella sanno benissimo cosa devono fare. I veri tifosi devono solo tifare ed aiutare i calciatori finché indossano la nostra maglia.

  2. È un errore talmente tanto grossolano che non va nemmeno preso in considerazione. Fatela finta di sottolinearlo lasciatelo in pace. Tanto non cambia nulla. La maggior parte, per non dire il 99% dei tifosi e giornalisti, non capisce niente di Portieri. Ma proprio niente…

  3. neto deve essere più concentrato sul campo!! ora deve ripartire con più grinta dopo questo errore!!

  4. io lascerei stare Neto e Gomez e vorrei sottolineare Matias e Pizarro che col risveglio di Borja….hanno fatto di una buona squadra una top squadra.
    All’incontrario quando veniva insistentemente messo Ilicic e giocavamo sempre in 10

  5. E’ vero che per fortuna l’errore di Neto non ha lasciato strascichi, ma, in quel momento, ha rimesso in partita il Cesena. E questa non è una cosa da sottovalutare. Anche lui, come Cuadrado, deve capire che prima di diventare un fenomeno la strada è ancora tanto lunga !Altro caso è Gomez, un elefante in una cristalleria. Non si discute l’impegno, non si discute il passato illustre, si discutono i risultati attuali, e basta. Ed i risultati attuali sono disastrosi. La realtà è questa. Il futuro ?

  6. Mi pare che si stia esagerando nell’esaltarsi per una vittoria contro una squadra che altro non è che una buona squadra di serie b

  7. Enrico (il Saluzzese)

    Questo come Cuadrado si è innamorato dei soldi!Poi vanno per farfalle!Due bei volpini.Poi viene il tedesco..quello grosso che mi fa una pena indescrivibile.Non segna alla faccia delle centinaia di gol fatti chissa dove e come.Serve un centravanti intelligente, questo non lo è!Tant’è vero che l’egiziano che vale niente in confronto al primo, essendo furbo, sa annusare l’arrivo del pallone e si fa trovare nel posto giusto al momento giusto.Dalle mie parti si suole dire”grand e gros ciul e gof”.

  8. Forse cosi’ scende un pochino dal piedistallo e ritorna con i piedi per terra il sig. Neto e firmi questo benedetto contratto.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*