Cuccureddu: “Antognoni in viola deve avere un ruolo non simbolico, altrimenti dovrebbe rifiutare. Bernardeschi mi piace, ma…”

Giancarlo Antognoni in tribuna d'onore. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
Giancarlo Antognoni in tribuna d'onore. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

L’ex bandiera della Juventus Antonello Cuccureddu, con un passato anche con la maglia della Fiorentina, parla a Radio Blu del futuro ingresso in società del suo amico ed ex compagno di squadra Giancarlo Antognoni: “Era ora che arrivasse la chiamata per Giancarlo. Mi fa piacere il rientro di Antognoni, non solo per la nostra amicizia, ma perché è stato un grande, ed è giusto che faccia parte della società perché ci vogliono questi personaggi, per dare un senso a quello che è stato il giocatore, ovvero un simbolo. Il passato è difficile cancellarlo per quello che è stato Giancarlo Antognoni. L’importante è che gli diano un compito da svolgere e che lo lascino lavorare, non vorrei che gli venisse offerto un ruolo simbolico, perché in tal caso io non accetterei. Abbiamo visto il caso di Maldini, che è stato emblematico. Riguardo alla a Fiorentina ritengo che stia trovando la continuità, come dovrebbero fare tutte le grandi. Bernardeschi è un giocatore che mi piace però anche lui deve trovare più continuità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Eh buffo il calcio. Ma non ricordo di ex gobbi venuti qua a prendere il sole. Mi è difficile scrivere ma son sempre stati gran professionisti e alla lunga anche se a fine carriera i migliori investimenti. Buffo il calcio

  2. In viola gioco’ poco, ma arrivo’ l’anno dello scudetto rubato, per questo lo ricordo con simpatia…..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*