Ćwiąkała a FN: “La vittoria del Lech a Firenze è stata una sorpresa enorme. Kuba è un esempio, nessuno può odiare un giocatore così”

Blaszzykowski in azione. Foto: LF/Fiorentinanews.com
Blaszzykowski in azione. Foto: LF/Fiorentinanews.com

In vista della gara di Europa League in Polonia tra Fiorentina e Lech Poznan, il giornalista del sito sportivo Wezlo, Tomasz Ćwiąkała, ha espresso a Fiorentinanews.com pareri e sensazioni riguardo a questa importante sfida di ritorno del Girone I:

Ćwiąkała, come viene vissuta questa partita in Polonia e in particolare a Poznan?

“Dopo la prima partita al Franchi abbiamo scherzato sul fatto che forse il nostro campionato non fosse poi così male se l’ultima squadra della classifica può battere la leader del campionato italiano. È stata una sorpresa enorme. Nessuno aveva previsto nemmeno la possibilità che il Lech potesse pareggiare contro la Fiorentina. Ma noi qua in Polonia pensiamo che questa squadra avesse bisogno di quel tipo di vittoria per ottenere la fiducia. Credo che ad esempio il pareggio nella gara di ritorno sarebbe una sorpresa, ma va detto che questi giocatori sanno che certe partite sono come un’occasione per mostrare la qualità alle società dell’Europa occidentale e forse cercheranno di ripetersi”.

Quindi la vittoria a Firenze ha funzionato come da toccasana per il Lech?

“Il Lech ha iniziato questa stagione molto male e nessuno si aspettava che potessero avere la possibilità di andare alla fase successiva in Europa League. Ma ora, almeno in teoria, hanno questa opportunità che li può motivare. Sanno anche che non devono avere paura della Fiorentina“.

Detto questo, che partita può venirne fuori secondo lei?

“Sono quasi sicuro che la Fiorentina vincerà senza problemi ma il primo round ha dimostrato che certi giocatori del Lech hanno più motivazione quando giocano in Europa. Per esempio pochi giorni fa hanno pareggiato contro lo Slask, ma ciò non significa che non possono giocare meglio contro la Fiorentina. I centrocampisti centrali Tetteh e Linetty sono in una buona forma, ma la squadra non ha un attaccante tipico, dato che Hamalainen è un centrocampista offensivo. Se la Fiorentina vince la battaglia in mezzo campo può ottenere tre punti facilmente”.

Blaszczykowski ritorna in Polonia, i tifosi del Poznan come lo accoglieranno?

Kuba è un esempio. E ‘il tipo di giocatore che non porta odio da parte dei tifosi. Ha trascorso tutta la sua carriera in Polonia giocando per Wisla Krakow ma non ha mai detto nulla di controverso sul Lech o i suoi tifosi. Spero che anche loro possano apprezzare quello che ha fatto per la nostra squadra nazionale. Sarebbe una sorpresa se non lo accogliessero bene”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA