D. Rossi: “Ho rivisto uno Zarate maturo ma non sarà mai un soldatino”

RossidelioMilan

Torna a parlare l’ex tecnico viola Delio Rossi, a Radio Blu: “La Fiorentina ha perso un po’ di brillantezza e quindi le cose ora riescono più difficili, nell’arco di un campionato ci sono però questi momenti in cui si è al di sotto delle proprie possibilità. Per larghi tratti la squadra viola è stata la più bella insieme al Napoli, prima veniva facile tutto, basta vedere i gol di Kalinic. Il campionato della Fiorentina era leggermente sopra le apettative prima, ora è leggermente sotto: mi chiedo sempre se in questi casi resti più negli occhi la prima parte esaltante o l’ultima deludente. Zarate? Alla Lazio arrivò subito come un boom, era reduce dal Mondiale Under 20 vinto in coppia con Aguero. Ebbe poi una fase di involuzione. Ora l’ho rivisto molto motivato, prima era un ragazzino e adesso magari è un uomo. Rimane però un calciatore con le sue caratteristiche: nell’uno contro uno è uno dei più bravi che abbia mai allenato. Non è un calciatore a cui poter chiedere compiti tattici, perché non sarà mai un soldatino”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. supercannabilover

    È un bidone certificato che solo degli incapaci potevano acquistare.. ora torno a guardare la CL sennò mi ripiglia ol nervoso a leggere queste dichiarazioni

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*