Da Alonso ad Ilicic, quando il gol è bello e DECISIVO. VIDEO

Alonso Milan

Partendo dal presupposto che ogni gol realizzato ha la sua importanza, in questa sfavillante prima parte di stagione della Fiorentina abbiamo assistito a delle reti veramente stupende per costruzione dell’azione o per giocata del singolo realizzatore. Quella che però ci accingiamo a stilare è una piccola classifica in base alla bellezza effettiva del gol in rapporto all’importanza di questo ai fini del punteggio o dell’esito della gara ma non solo.
Al quinto posto di questa Top-Five troviamo la perla realizzata da Josip Ilicic nell’ultima gara del 2015 contro il Chievo, un sinistro micidiale a giro (con deviazione di Gamberini annessa) che si deposita sotto il sette, imprendibile per Bizzarri, e il quale permette ai viola, dopo il primo gol di Kalinic, di mettere al sicuro un’importante vittoria che serve alla Fiorentina per mantenersi al secondo posto e ancora in piena corsa al titolo.
In quarta posizione c’è il gol di tacco al volo di Gonzalo Rodriguez per il 2-0 al Frosinone: la sua bellezza del gesto tecnico è sotto gli occhi di tutti, l’importanza sta nell’aver indirizzato sul velluto la partita contro ciociari, visto che da lì a poco i viola andranno a segnare altre due reti con Babacar e Mario Suarez, conquistando così tre punti importanti nella partita più spettacolare vista al Franchi fino ad ora durante la gestione Sousa e tornando a segnare 4 volte in un primo tempo, avvenimento che mancava dal 2009.
La terza posizione è per Federico Bernardeschi, autore di una doppietta a Basilea nella gara più difficile del girone di Europa League: il suo tiro di precisione dalla destra in seguito ad una bella azione corale vale il primo gol, e considerato l’andamento successivo della partita, terminata come ben ci ricordiamo in pareggio, diventa palese capirne l’importanza ai fini del risultato poiché c’era in ballo un bel pezzo di qualificazione ai sedicesimi.
Al secondo posto compare il quarto gol siglato dai viola nella gara di campionato al Meazza contro l’Inter: bella la protezione del pallone da parte di Nikola Kalinic, che allarga per Josip Ilicic il quale serve a sua volta al centro l’attaccante croato per permettergli di siglare la terza rete della sua personale tripletta di giornata mettendo così il sigillo finale sulla vittoria che vale il ritorno in testa alla classifica della Fiorentina dopo ben 17 anni.
In cima al podio lo spazio è riservato al primo gol della stagione: Fiorentina-Milan, sera del 23 agosto 2015, prima giornata di Serie A. Al 38′ Marcos Alonso batte con il suo sinistro un calcio di punizione indirizzando con una stupenda traiettoria il pallone all’angolino alto dove il portiere Diego Lopez non può fare niente, e l’1-0 dei viola ai rossoneri è così servito. Un grandissimo gol, che battezza il debutto di Sousa in campionato sulla panchina gigliata e innesca la prima vittoria poiché il risultato finale della gara sarà un 2-0, ma che anche si rivela di buon auspicio per almeno la prima parte di questa stagione da sogno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Gol spettacolareeeeeee! E bellissima l’esultanza corale verso Sousa 🙂

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*