Da Gomez a Ilicic e viceversa, cambiano i fattori non il risultato

Gomez Testa JuventusCon un Josip Ilicic particolarmente ispirato Montella decide di azzardare facendo accomodare in panchina Mario Gomez e puntando tutto sullo sloveno in coppia con Mohamed Salah, ma anche così l’attacco della Fiorentina è un completo fallimento. Non c’è niente da fare da qualche mese a questa parte i viola creano e non concretizzano praticamente mai, con o senza il “grande problema” Mario Gomez. Ilicic, rigore a parte, ha fatto comunque vedere qualche cosa buona anche ieri sera risultando forse tra i meno peggio, ma non basta, e a questo è evidente che non è un problema Gomez ma che è una situazione generalizzata e, forse, Montella dovrebbe mettere mano al gioco della sua Fiorentina per provare a cambiare le cose.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

13 commenti

  1. Ma come si fa’ a segnare se non si verticalizza il gioco? Purtroppo Montella conosce uno o due moduli che portano al possesso di palla ma mai un’azione di rimessa portata con grande velocita’.Il gioco viola è troppo prevedibile e neanche se avessimo in avanti i fenomeni del Barca riusciremmo a far gol.Io è da tempo che suggerisco una rivoluzione negli uomini e nel gioco e ho indicati in Ventura la persona adatta alla rifondazione,tecnico serio e competente.

  2. Una preghiera per Acebati. Sei l’unico che da un anno a questa parte mette il nome di Rossi in tutti i suoi commenti. Purtroppo Rossi non c’è e manca da un anno.Non ne parla neanche Montella ,ci mancherebbe dico io, perché insisti, Rossi non c’è e non è la sua assenza la sola causa dei mali della fiorentina!!!! Convinciti!!

  3. Qui si parla ancora di Gomez, ma, la volete smettere una volta e per tutte.
    Il discorso è molto semplice. Via Gomez, via Montella, più una decina di giocatorii che tali non hanno dimostrato di essere, anche per il gioco incomprensibile di Montella che oltretutto ha messo in condizione i giocatori di non capirci qualcosa.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*