Da Inciampatore a Morte delle palle gol: l’evoluzione tragicomica di Mario Gomez

Gomez Wolfsburg

A Firenze aveva fatto sognare, oltre 20 mila persone ad accoglierlo, poi però Mario Gomez non è stato capace di rispondere sul campo con prestazioni all’altezza di tanto affetto. I tifosi viola però si erano dimenticati, o non volevano far caso, ai nomignoli che Super Mario si era “guadagnato” in Germania. Al Bayern Monaco era soprannominato l’Inciampatore, in riferimento al suo rapporto complicato con il pallone, poi la parentesi fiorentina e quella turca, ed ecco che Mario Gomez è tornato in Germania, al Wolfsburg, dove però non ha ancora segnato. Sono bastate poche settimane e, come riporta Fox Sport, il tedesco si è guadagnato un altro soprannome La Morte delle palle gol, e non c’è bisogno di ulteriori spiegazioni…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Eppure se nn glisi rompeva questo, la Germania vinceva l’europeo

  2. Ammiro le persone intelligenti che guadagnano onestamente un sacco di soldi facendo il meno possibile, e poi possono fermarsi a meno di quaranta anni……non è da tutti!

  3. Per essere sinceri il Mario Gomez degli anni del bayern dove aveva segnato una valanga di goals era piuttosto forte come giocatore, diamo a cesare quel che e’ di cesare…

  4. Crucco di…….non ti sei neanche vergognato a prendere lo stipendio senza mai giocare. ………… te la Merkel e la ***** di renzi che gli fa’ da zerbino…..

  5. Giorgio Perozzi

    Classico esempio di calciatore forte con i deboli e debole con i forti. L’unica cosa che ammiro di questo personaggio, è la capacità di prendere 5 milioni di Euro netti all’anno da tanti anni, facendo ridere gli stadi. Grandissimo solo in questo. SFV !!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*