Da “incubo” a sogno proibito fino al sospiro di sollievo: il Muriel uno e trino

L'attaccante colombiano Luis Muriel. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Fin dai tempi di Lecce, Luis Muriel ha sempre fatto bene e dato fastidio alla difesa della Fiorentina: la sua stazza, associata ad una gran velocità lo hanno spesso fatto accostare al Ronaldo interista e la difesa viola tradizionalmente ha sempre patito queste caratteristiche. Il trend insidioso è proseguito anche con il ritorno a Udine e i diversi gol rifilati a Viviano e Neto, tanto da renderlo sogno di mercato mai realizzato per la dirigenza gigliata. Il coraggio di investire su un ragazzo che rischiava di perdere il treno giusto, lo ebbe la Sampdoria un paio di anni fa: da lì Muriel è ripartito e quest’anno ha raggiunto la sua consacrazione, con una continuità mai fatta vedere finora ed anche un gol nella sfida d’andata. La sua assenza per il problema muscolare lamentato in nazionale però, ha fatto tirare un bel sospiro di sollievo a chi non dovrà fronteggiarlo domenica: dal rientrante Gonzalo ad Astori e anche lo stesso Paulo Sousa. I pericoli certo non mancheranno ma quelli del colombiano certamente non ci saranno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*