Questo sito contribuisce alla audience di

Da Ranieri a Sottil: i giovani viola e le prospettive

Sono ben 9 i ragazzi della Primavera viola ad aver preso parte al ritiro di Moena. Ragazzi interessanti, sicuramente da tenere d’occhio e seguire nella prossima stagione. Cerofolini e Satalino, due portieri promettenti, pronti a giocarsi il posto come di consueto. Illanes, difensore roccioso classe ’97, è arrivato a Gennaio a parametro zero e non potrà più far parte della formazione giovanile. Si prospetta un prestito per il ragazzo, a meno che Pioli non scelga di confermarlo in rosa. Ranieri, terzino sinistro classe ’99, è chiamato al salto di qualità quest’anno, e agli ordini di Bigica dovrà crescere molto sotto il profilo tattico: corsa e intraprendenza non mancano, unite ad una discreta qualità al cross. Momento chiave anche per Diakhatè: anno da fuoriquota o nuova esperienza? Il senegalese finora non ha rispettato le aspettative, e non ha convinto sul piano caratteriale. Nel reparto avanzato Gori e Sottil sono due profili interessanti: rapace e potente il primo, rapido e tecnico il secondo; saranno chiamati a guidare la Primavera viola. Dopo un anno non entusiasmante, c’è attesa per Maganjic, investimento oneroso, finora piuttosto in ombra. Infine Meli: il 2000 ha stupito per personalità e serietà, e si candida ad un ruolo importante: il tempo è dalla sua parte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*