Da ritrovare

Tello al Franchi. Foto: LF/Fiorentinanews.com
Tello al Franchi. Foto: LF/Fiorentinanews.com

Cristian Tello è stato preferito a sorpresa a Federico Bernardeschi nella formazione titolare contro il Genoa. Buona parte degli addetti ai lavori si aspettava il numero dieci gigliato in campo dal primo minuto, ma invece Paulo Sousa è andato per l’ennesima volta controcorrente scegliendo l’esterno spagnolo. Com’è stata la prestazione dell’ex Barcellona? La premessa, d’obbligo, è che non è facile giudicare una prestazione di ventotto minuti, ma Tello è stato l’anello debole del centrocampo della Fiorentina e dalla sua parte si sono creati i pericoli maggiori, come la traversa scheggiata da Laxalt. Il tempo per crescere e migliorare non manca, lo spagnolo ha la fiducia incondizionata di Paulo Sousa ma i passi in avanti da fare sono ancora tanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

12 commenti

  1. Ok StefanoA , allora delle due una:
    O questo si deve ritrovare e allora è colpa di chi lo mette in campo, perché lo schiera fuori ruolo, oppure è un mezza sera, e allora è colpa dell’allenatore che lo ha rivoluto per forza. Scegli tu ma non dare la colpa dello scarso rendimento a noi. Ad majora.

  2. Il problema della squadra é che é stata costruita x giocare con il 433 però da giugno 2015 ad oggi non é stato comprato un terzino destro adeguato x completare lo schema ora ci ritroviamo il berna fuori ruolo tello idemm borja idem e sopratutto un kalinic da solo come un cane nella area di rigore avversaria

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*