Da Sousa a Seedorf: quando le uova suscitano reazioni opposte

image

L’approfondimento sul campionato, pur a metà turno, a cura di Alessandra Bocci su La Gazzetta dello Sport si sofferma sull’impatto di Sousa e la sua metafora delle omelette, utilizzata ieri in sala stampa: “Girano a mille invece i sogni della Fiorentina, che porta a Torino il calcio aperto di Paulo Sousa e l’euforia di una città. Molti hanno fatto ironia sull’ingaggio di Verdù e la risposta dell’allenatore portoghese è stata: ‘Facciamo le omelette con le uova che abbiamo’. Tornano in mente le uova strapazzate mangiate da Seedorf, servite in stanza prima di una partita importante, che per mesi sono rimaste oggetto di scontri via social network tra i sostenitori del tecnico olandese e i presunti detrattori. Sulle uova di Sousa invece, difficilmente si accenderanno polemiche: una partita è poco per dire che Fiorentina sarà, però il tecnico ha già incantato tutti, e questo aiuta”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA