Questo sito contribuisce alla audience di

D’Agostino: “La Fiorentina non può avere l’alibi dei giovani, guardate Chiesa. A Firenze non ci sono anni di transizione”

Doppio ex, Gaetano D’Agostino a Radio Bruno ha parlato della squadra viola, in vista dell’Udinese: “Conoscendo la piazza di Firenze credo poco ad annate di transizione, lo si può fare in piazze come Spal, Crotone o Benevento, che ancora devono capire se riusciranno a rimanere in Serie A. A Firenze, conoscendo il pubblico, la società, è difficile fare questo tipo di discorso, a meno che la transizione non debba servire a programmare annate di alto livello. Le pressioni a Firenze ci sono sempre, anche se si parla di transizione, la Fiorentina è sempre chiamata a fare risultato. La Fiorentina l’ho seguita a inizio anno, quando ancora mancava un’identità, contro la Juve ho visto una buona squadra: adesso la vedo alternare buone prestazioni ad altre più deludenti. Ancora deve trovare la sua strada comunque. I giovani danno di più a livello di freschezza atletica, ma Firenze non può avere l’alibi dei giovani. Se un calciatore gioca nella Fiorentina deve essere forte, il concetto di “giovane” poi è molto particolare da noi: se si gioca in Serie A si è calciatori di Serie A, non calciatori giovani. Poi l’esperienza viene giocando. Chiesa? Per me è il giocatore più rappresentativo che c’è a Firenze, anche lui è giovane ma è forte ed ha personalità. E’ pronto per andare anche in grandi squadre, spero poi che possa rimanere a Firenze per tanti anni. E’ da nazionale a 19 anni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Sono pienamente d’accordo. Non esistono scuse, non esistono anni di transizione.

  2. Via i mocassinati foulardati da Firenze

  3. Bravo D’Ago……fanno ridere quan do parlano di transizione…..la società è chiaramente in vendita!!!!!!FV.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*