D’Agostino: “Se Suarez si fosse chiamato Salvatore, a quest’ora sarebbe già stato fuori squadra”

D'Agostino

L’ex centrocampista della Fiorentina, Gaetano D’Agostino, difende il calcio italiano e lancia anche la propria accusa ad alcuni dirigenti delle squadre di calcio del nostro paese: “Se Suarez si fosse chiamato Salvatore a quest’ora sarebbe già stato fuori squadra – ha detto D’Agostino a Radio Blu – Quando noi andiamo all’estero dobbiamo correre a mille subito, mentre con gli stranieri noi siamo sempre indulgenti e abbiamo molta più pazienza. Ed è una cosa che mi fa arrabbiare. A parti invertite possiamo dire la stessa cosa per Bernardeschi. Si fosse chiamato Bernardinho a quest’ora si parlerebbe solo di lui e si parlerebbe di quotazioni di 70 milioni di euro ecc…Del resto non sono mica scemi al Barcellona se lo vogliono”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Totalmente d’accordo nn fà una piega il discorso!Tornando a Suarez anche un cieco ammetterebbe che a noi nn serve a nulla ma propio a nulla…..così come lui l’italia è piena …nn voglio nemmeno pensare che nn lo vendano a Gennaio….

  2. forse per Suarez parliamo di mancata forma o non adatto al calcio di Sousa,ma per il resto D’agostino ha pienamente ragione.In serie A ci sono stranieri che in altri paesi giocherebbero nelle serie dilettantistiche

  3. Che discorso stupido, almeno riferito a Suarez. Si può discutere sull’opportunità di prenderlo, secondo me hanno sbagliato e loddovevano lasciare a Madrid, ma il problema non è il nome ma l’ingaggio. Se non fosse il secondo o forse primo giocatore nella classifica degli stipendi sarebbe sicuramente fuori squadra, il nome non c’entra niente. Di fatto comunque non gioca quasi mai, ma se non ci sono richieste eque, è obbligatorio cercare di recuperare quello che a tutti gli effetti è un capitale della società.
    D’Agostino, scusa sai, ma in confronto tu sei come un operaio e Suarez un top manager. Poi magari i top manager stanno antipatici, ma ci siamo capiti.

  4. parole sante.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*