Dainelli a FN: “Questa Fiorentina può vendicarci e vincere l’Europa League. Sogno di tornare in viola”

EuropaLeagueLogoParliamo d’attualità con l’ex capitano viola Dario Dainelli, difensore del Chievo, e delle prospettive della Fiorentina di oggi in vista del finale di stagione.

Passando all’attualità, come ti spieghi questo doppio k.o. improvviso della Fiorentina?

“Per me è che nel calcio italiano, e a Firenze in particolare, si passa troppo velocemente dalle stelle alle stalle. Sono due partite andate male, dispiace tantissimo perché con la Juve ci tenevano tutti tanto, dalla società ai ragazzi, e questo fa ancora più male. Però sono partite che purtroppo ogni tanto possono capitare e da lì non si può buttare all’aria tutto il lavoro che è stato fatto. La squadra ha sempre giocato benissimo, quando la vedo la apprezzo e sia in campionato che in coppa è in ottime posizioni. Penso che sia un’annata positiva, aperta a possibilità ancora più positive, mancano ancora tante partite, tanti punti e la coppa è lì”.

La Fiorentina può vincerla l’Europa League, vendicando magari anche la vostra eliminazione del 2008?

“Si assolutamente, è in grado di vincerla. Nel 2008 quell’eliminazione ai rigori con i Glasgow Rangers fu una cosa traumatica. Anche lì, nei giorni successivi, sembrava che fossimo spacciati e fuori da tutto, poi invece raggiungemmo la Champions e ci rimanemmo per due stagioni, per cui non bisogna mai vedere un momento negativo come la fine di un ciclo. La forza di una squadra la vedi da come reagisce a queste battute d’arresto”.

Uno sguardo al futuro: da parte tua c’è l’idea di tornare a Firenze, magari da dirigente?

“Dal punto di vista delle speranze ed ambizioni sì, è un po’ il mio sogno tornare lì e la vita mi piacerebbe farla in Toscana, a Firenze. Sarebbe un sogno poter tornare anche professionalmente a Firenze, nella Fiorentina, logisticamente e per ragioni di cuore. Poi da lì a quello che succederà vediamo, ci sono tanti aspetti da valutare, però mi piacerebbe assolutamente”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. Ora testa al Verona. Poi penseremo alla coppa. Obiettivo vincere sempre. Guai mollare.

  2. Ci credo che tutti gli ex ambiscono un ritorno a casa; con i Della Valle che non saltano di un ora i pagamenti sfido che vogliono tornare. Quindi caro Dainelli accodati alla lunga lista di attesa sapendo però che persino uno come Antognoni sta ancora aspettando la chiamata.

  3. Dainelli il prossimo anno tornerà nel ruolo di accompagnatore.
    È già tutto fatto.

  4. Ecco si manchi solo te poi stamo freschi

  5. Ha ragione, grande difensore e bravissima persona Dainelli.

  6. Violapuro dobbiamo fare come la juve bè cosa impossibile loro hanno gli arbitri dalla sua basta vedere i gol annullati alla Fiorentina nella semifinale e il rigore dato contro il Monaco inesistente , ecco per essere come i gobbi devi rubare cosa che nel nostro DNA non c’è .

  7. Qui di remissivo ci sei solo te con la tua scarsa fede viola

  8. Viola puro ma fai a fare in …..o

  9. Non sono d’accordo perchè se punti a essere una grande società non puoi permetterti di fare prestazioni come Juventus o contro il Napoli ( ora loro hanno preso coraggio e sarà un ostacolo per la finale di Europa League ) . Se vogliamo essere tra le prime top squadre non puoi perdere punti per strada. Quello che si contesta e l’atteggiamento remissivo prendiamo la partita con la Dinamo Kiev va bene anche il pareggio perchè c’è stata una bella prestazione. Dobbiamo fare come la Juve per grinta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*