Dal giramento di testa al giramento di p….Uno dei campionati più bislacchi che la Fiorentina abbia mai disputato

La delusione e il rammarico di Kalinic e Zarate. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Troppo in fundo per essere dulcis. Finalmente cala in sipario su uno dei campionati più bislacchi che la Fiorentina abbia mai disputato. Dal giramento di testa da altitudine, al giramento di palle da inettitudine. La partita contro la Lazio, giocata da entrambe le squadre col mordente di un allenamento infrasettimanale data la posta in palio (cioè il nulla), è stata quasi un compendio della stagione. Viola ora veloci nel giro palla e letali nelle verticalizzazioni, ora sonnolenti, distratti e pasticcioni…

Leggi l’articolo completo e le pagelle di Matteini su Violaamoreefantasia.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Se Dio vuole questa vergogna di stagione è finita.
    Ricordo quando andammo in b nel 92-93. Quella era una squadra stratosferica rispetto a questa, i Cecchi Gori avevano una passione smisurata rispetto a questi cialtroni, la dirigenza non aveva paragoni con questi inetti.
    Eppure finimmo in b con il piacere di mezza Italia. Ci saremmo finiti anche oggi se il girone d’andata fosse stato simile. Mi vengono i brividi a pensare al prossimo anno: Dio solo sa cosa possono combinare questi incapaci per raccattare soldi.
    Peró è anche colpa nostra. Anni fa cacciammo i Pontello (quasi allo scudetto..) per via di Baggio, poi Trapattoni ( primi per 20 giornate),… non siamo capaci di farlo con i fratelli monozidioti? Basta toccarli nel vivo (soldi, stadio vuoto) e nell’orgoglio (sono permalosi, contestarli assiduamente, civilmente, come sappiamo fare)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*