Dal mercato allo show di Udine: Ecco come ha fatto a rinascere Babacar

Babacar fa pressing su Szczesny. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Il personaggio chiave della partita di Udine, almeno per quanto riguarda la Fiorentina, è sicuramente Khouma El Babacar. Non è passato davvero molto tempo da quando la società viola stava cercando di piazzarlo disperatamente altrove per riuscire ad incassare almeno una decina di milioni di euro dalla sua cessione. Cessione che alla fine non c’è stata, perché il solo Sassuolo ha presentato un’offerta formale di acquisto (in prestito), gentilmente declinata.

Da allora ad oggi Baba ha cominciato una risalita importante fatta di sudore, allenamento e lavoro, tutte componenti che hanno pagato perché la considerazione da parte di Sousa per l’attaccante senegalese è davvero cresciuta in maniera imponente col passare delle settimane. “Se proseguirà così gli darò molto spazio e lo farò perché se lo merita” ha detto Sousa giusto dopo la partita contro l’Udinese. Anche perché Babacar in campo ha davvero dato spettacolo: il suo gol di tacco è stato pregevolissimo e una rete così la fa solo chi si sente bene, chi ha fiducia nei propri mezzi e sente a sua volta fiducia da parte di tutti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Mario per esaltarlo deve mostrare continuitá però visto che gli si rimprovera l indolenza o di essere un brocco ed in ogni occasione che sta abendo sta mostrando il contrario giusto dare a Babacar quello che é di Babacar.
    Ha tutto per far bene e l ‘ impegni ce lo sta mettendo ed il gol é stato bellissimo se lo faceva 1 del milan o della roma ci aprivono i telegiornali per mesi.

  2. Adesso giù ad osannarlo per una partita buona, così si risiede subito! Non ci sono mai le mezze misure, o è un grande o è un brocco. Giusto dargli fiducia, però aspettiamo un po’ di partite prima di esaltarlo troppo, anche se è uno che ha bisogno di sentirsi coccolato.

  3. francescobellino

    Per me e’stato sempre forte.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*