Dal portiere al centravanti del futuro: quella parte del Viareggio da tenersi stretta

Gabriele Gori, attaccante della Fiorentina Primavera

La Fiorentina Primavera è stata eliminata dal Torneo di Viareggio: un’eliminazione bruciante perché arrivata troppo presto, in relazione alle ambizioni di inizio torneo e ai rigori, al termine di una partita che poteva essere chiusa nei 90 regolamentari. Non tutto è da buttare però naturalmente e La Nazione sottolinea infatti due prospetti in particolare: intanto il portiere Cerofolini, toscano di Arezzo, classe ’99 e protagonista nelle occasioni in cui è stato chiamato in causa, campionato o Torneo di Viareggio che fosse. Per lui anche tre rigori parati nella lotteria contro il Sassuolo. L’altro è Gabriele Gori, anche lui ’99, fiorentino doc, punto di riferimento dell’Italia Under 18 e a segno per due volte nella manifestazione. Su di loro la Fiorentina può riporre una bella fiducia in vista del futuro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Bobbio, la verità sta in mezzo. È vero che se li dai in prestito in serie B rischiano di fare tanta panca perché la società ospite non ha particolare interesse a valorizzarli ma é altresí vero che se il ragazzo é veramente bravo il posto lo trova comunque. Berna a 20 anni in prestito al Crotone le ha giocate tutte ed ha fatto 10 goal.

  2. Sono completamente in accordo, quanti ragazzi non si sarebbero persi se non si fossero mandati via.

  3. Sono dei 99 quindi hanno 18 anni! La prossima stagione se soni davvero forti vanno aggregati alla prima squadra e vanno fatti giocare(naturalmente non da titolari, almeno subito). Se verranno mandati a farsi le ossa in B o lega pro faranno la riserva a qualche 35enne e si perderanno irrimediabilmente. Troveremo però un allenatore che avrà il coraggio di puntare sui giovani???

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*