Questo sito contribuisce alla audience di

Dal viola all’azzurro: per qualcuno la storia potrebbe ripetersi

Quando nel 2010 l’Italia guidata da Lippi fallì clamorosamente l’appuntamento con il Mondiale di Sud Africa il sostituto era già stato designato in Cesare Prandelli, reduce da un quinquennio in viola davvero esaltante (tolti gli ultimi tre mesi). Con grande dispiacere la città e la tifoseria salutò un uomo che per la Fiorentina aveva fatto tanto ed ottenuto risultati importanti, creando un ciclo che mancava a Firenze da molto tempo. Dal viola all’azzurro dunque. E c’è chi come Paolo Rossi vorrebbe vedere la storia ripetersi con Vincenzo Montella, dato che Prandelli ha già annunciato il suo addio alla Nazionale dopo i Mondiali di Brasile 2014. “Al posto di Prandelli dopo il mondiale vedrei bene Montella. Uno dei pochi allenatori che non dà di matto in panchina, non straparla e ragiona di calcio pacatamente”. Così l’attuale opinionista di Sky a Il Corriere Fiorentino; tuttavia il mister viola ha appena rinnovato il suo contratto fino al 2017 ed è più che mai al centro del progetto dei Della Valle per i prossimi anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA