Danilo, ormai è tardi!

Ormai c’è veramente poco da fare: con tutta probabilità Danilo non verrà alla Fiorentina. Per il centrocampista brasiliano dello Sporting Braga (19 anni). I viola partivano da una buona posizione, perché il dirigente Pereira lo aveva voluto con sé nel club portoghese e perché c’era il gradimento di Paulo Sousa che lo aveva visto all’opera. Però prima il Monaco (che resta in pole position) e poi altre grandi squadre europee si sono gettate a capofitto su di lui. Si parla di grossi calibri quali Manchester United, Arsenal e Chelsea e a queste condizioni per la Fiorentina non c’è partita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

13 commenti

  1. premesso che non ho mai visto giocare Danilo(qualcuno di voi sì?),ma polemizzare a prescindere ogni mancato acquisto,mi sembra esagerato e non corretto
    sarò curioso di vedere giocare fernando,kranevitter,fernando,etc.,ma per ora attendo le mosse della società
    Poi lo sanno anche i muri, per me meglio di Allan non c’è nessuno
    La dirigenza ha commesso molti errori nel gestire situazioni tipo Montella/Neto,ma meritano la nostra fiducia,tutti sbagliano.
    meglio loro di Ferrero/Preziosi/Ghirardi

  2. Ci mancava altro che un “lentone di quel genere

  3. Ciao Fradiavolo.
    Sulla Cittadella hai scritto ciò che sostengo da sempre, ossia che la realizzazione della stessa non è garanzia di investimenti per acquisti di calciatori di livello.
    Anzi, credo che sia solo il giochino dei DV di fare i padroni di Firenze e di usare la Fiorentina per arrivare ai loro obiettivi, che non sono sportivi, bensì legati al loro core-business.
    By the way, come hai scritto tu, dopo la Cittadella avranno la scusa di non poter cambiare la politica del l’autofinanziamento prima di rientrare dell’investimento fatto.
    A questo punto preferisco un’altra Proprietà che operi in autofinanziamento, ma che ami la Fiorentina, che non prenda per il sellino i tifosi, che non ci consideri clienti, che non sia gelosa se un allenatore sia amato dalla gente, che faccia rappresentare la società da gente di calcio che rappresenti Firenze (Antonio e Bati) e non da viscidi ragionieri.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*