Davanti alla difesa o accanto a Badelj o Vecino: ecco come si integra Sanchez nella Fiorentina

Carlos Sanchez con la maglia della nazionale colombiana. Foto: Fiorentinanews.com

Mediano di rottura e di corsa, tanta esperienza in nazionale, ma reduce da una brutta retrocessione con l’Aston Villa. Carlos Sanchez alla Fiorentina si presenta così. Parliamoci chiaro: difficilmente sarà il giocatore che farà fare il salto di qualità, ma è la pedina che mancava a centrocampo, numericamente, ma anche come caratteristiche, diverse da quelle di Badelj o Vecino, gli altri due mediani viola. Sanchez potrebbe giocare davanti alla difesa con Badelj e Vecino al suo fianco da mezzali, nel caso Sousa volesse puntare su un 4-3-3. Ma più probabilmente, con la mediana a due, il colombiano rimpiazzerebbe a turno o il croato o l’uruguaiano, a seconda dell’avversario e dell’andamento della partita. Accanto a Badelj sarebbe lui a prendersi i compiti difensivi, lasciando al croato la licenza di impostare e dettare i ritmi di gioco della Fiorentina. Anche accanto a Vecino sarebbe il giocatore con meno qualità, ma in questo caso entrambi sarebbero addetti sia a difendere che a far ripartire velocemente la squadra, e potrebbe essere una soluzione per dare equilibrio a una squadra molto offensiva, con magari Ilicic dietro Rossi e Kalinic. Sanchez, insomma, è pronto a dare una mano e a integrarsi nei vari sistemi di Paulo Sousa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*