De Maio, un’esclusione che fa già discutere

De maio

Fiorentina-Chievo sembrava l’occasione perfetta per il debutto del nuovo innesto in difesa Sebastian De Maio, arrivato in prestito dall’Anderlecht, visti i problemi fisici di Gonzalo Rodriguez. Paulo Sousa però ha invece scelto di optare per una soluzione alternativa, preferendo l’arretramento di Marcos Alonso, (passato da poco al Chelsea), insieme a Tomovic ed Astori a completare il reparto arretrato, scegliendo di lanciare invece un altro dei nuovi arrivati, Hrvoje Milic, che è andato ad occupare la posizione di Alonso. Il calciatore francese non ha problemi di condizione fisica ed ha iniziato la stagione ormai da tempo dato che ha disputato il preliminare di Champions League con l’Anderlecht. Un’esclusione che fa riflettere, dato che De Maio ha sempre giocato in una difesa a 3 sia come centrale di destra che di sinistra, ed appare funzionale al modulo della Fiorentina; vale la pena di ricordare che già nel mercato di Gennaio Sousa non si dimostrò entusiasta, per un usare un eufemismo, del possibile arrivo del calciatore nato a Saint-Denis. Vedremo nel corso della stagione quanto spazio potrà avere l’ex-Genoa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

28 commenti

  1. Stavolta S69,concordo col tuo messaggio. Il mister sta con i calciatori ogni giorno,si allena con loro,li valuta e quindi può capire chi sta meglio e chi peggio. Probabilmente sapeva già di Alonso,ed ha voluto testare Milic,senza però stravolgere la difesa. De Maio e Milic insieme dal primo minuto senza che si siano mai neppure conosciuti e tutti e due arrivati da pochi giorni in una nuova squadra,sarebbe stato troppo rischioso.

  2. Per parafrasare un’espressione cara ai Dellavallici: se siete tanto bravi, andavi voi a fare il mister ! Facile parlare con le panchine degli altri

  3. Albertoviolaclubroma

    Speriamo venga presto domenica e con essa il campionato, quante chiacchiere inutili,e per fortuna col Chievo abbiamo vinto sennò già volavano parole grosse.Si sta facendo polemica sul fatto che Sousa non ha fatto giocare DeMaio arrivato da qualche giorno,ma dico stiamo tutti fuori? Fate lavorare il mister in pace poi fra due mesi si potrà fare due conti.Questo secondo me è l’ anno zero,per la dirigenza,compresi i DV,per il mister, per diversi giocatori.Da gennaio in poi prevedo molte novità,speriamo buone,per ora stiamo tutti tranquilli tanto noi possiamo fare poco cerchiamo di remare tutti dalla stessa parte anche se la pensiamo in modo diverso su tante cose.domenica arriva Forza Viola.

  4. La cosa vergognosa è che certa gente scambia le proprie impressioni personali per raccontare dei fatti mai appurati e mai verificati. sfido chiunque a dire che Sousa abbia fatto capire di non gradire De Maio. Contro il Chievo, della partenza di Alonso non si sapeva ancora, ha schierato Milic perché lo voleva vedere, come ha fatto con Chiesa, in una gara vera, magari a genova schiererà De Maio al posto di Astori, o Cristoforo al posto di qualcun altro. Solo l’ allenatore li vede tutti i giorni.

  5. Purtroppo Mau 46 ha ragione; il nostro mister vede solo alcuni giocatori e spesso si da la zappa sui piedi mettendo i suoi preferiti anche fuori ruolo.

  6. La societa’ dovrebbe intervenire subito con questo pseudo allenatore e chiedere spiegazioni. E’ inammissibile Che questo signore non se te nemmeno il dovere di provare sul campo I giocatori, lui li elimina a prescindere. Ormai abbiamo Capitol Che se un giocatore Non gli va a genie, a prescindere, non lo prova nemmeno, speriamo Che lo mandano via prima Che faccia altri danno.

  7. Mau46 e c’è ne fosse uno buono di quelli che hai scritto ma per piacere
    De Maio è scarso . .

  8. Di Maio non gioca? Semplice! Non è mai piaciuto all’integralista Souza. Se lui fa pollice verso non ci son santi in Paradiso che tengano! Suarez,Capezzi,Fazzi,Baba,ROSSI,Bittante …..e si può allungare la lista………..vi dicono niente?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*