De Marco a FN: “Tutti gli arbitri prima avevano una squadra del cuore. Quelli di Damato sono errori che capitano, a Firenze mi ricordano sempre per quel rosso a Pizarro”

damato

Per parlare a proposito dell’arbitraggio sciagurato di domenica da parte di Damato in Inter-Fiorentina, Fiorentinanews.com ha contattato in esclusiva l’ex direttore di gara Andrea De Marco, attualmente commentatore per quando riguarda le decisioni arbitrali a Mediaset Premium:

Signor De Marco, un suo giudizio personale sull’arbitraggio di Damato in Inter-Fiorentina?

“Sicuramente per Damato è stata una giornata storta. Ci sono stati degli errori nella sua gara. Uno di quelli più vistosi sicuramente quello sul calcio d’angolo battuto da Ilicic dove Miranda ha commesso fallo su Gonzalo Rodriguez e lì c’erano tutti gli estremi per il calcio di rigore. Nell’episodio dell’espulsione del capitano viola non c’era affatto una chiara occasione da rete e nemmeno era un fallo così plateale. Sul gol del 4-2 c’era da fischiare quel fallo su Chiesa. Non mi è piaciuto affatto non solo per tutto questo, ma anche per alcune ammonizioni non date. Eppure Damato è un direttore di gara competente, l’anno scorso aveva arbitrato come domenica la gara a San Siro tra nerazzurri e viola finita per 1-4 dove venne espulso Miranda per i padroni di casa”.

Oltre a tutti gli errori commessi, ai tifosi viola non è andato giù il fatto che Damato è stato spesso descritto come “tifoso interista”…

“Ho letto anche io a proposito di questo. Di preciso non so, però c’è da dire che chiunque in Italia almeno da ragazzino ha tifato per una squadra. Con questo non voglio affatto mettere in dubbio la professionalità di Damato, perché quando c’è da andare in campo c’è soltanto da commettere meno errori possibili. Li abbiamo fatti tutti, non solo lui. A me a Firenze mi ricordate ancora per un Fiorentina-Cagliari dove mandai sotto la doccia Pizarro. Ogni volta che incontro qualcuno che tifa viola me lo ricorda. Per noi è così, magari arbitri una stessa squadra 40 volte e non succede niente e si svolge tutto in maniera regolare, viene ricordato per un episodio negativo in una singola partita”.

Senza tutte queste decisioni sbagliate, la Fiorentina secondo lei avrebbe avuto modo di rovesciare l’andamento della Fiorentina per quanto espresso in campo?

“Si, la Fiorentina stava giocando davvero bene nella ripresa. Però era sempre 10 contro 11, se non ci fosse stata l’espulsione di Gonzalo la partita avrebbe potuto davvero prendere tutta un’altra piega. Il calcio è talmente strano che non si può mai sapere. Ci auguriamo che quando verrà messa in uso la VAR, ovvero l’aiuto tecnologico per i direttori di gara, certe situazioni come le espulsioni sbagliate non si verificheranno. Tutti gli arbitri non vedono l’ora che questo progetto vada in porto.

Quella di domenica secondo lei è stata la partita arbitrata nel modo più sbagliato di tutta la stagione?

“Secondo me non è stato il peggiore arbitraggio in assoluto in questa stagione. Quello di sabato tra Torino-Chievo è stato a mio avviso molto da rivedere, con tanti errori anche più evidenti e netti di quelli di domenica sera. L’arbitro era giovane, proveniva dalla Serie B, ma c’era come addizionale Massa. Due calci di rigore negati e un’espulsione mancata per Ljajic. Per la Fiorentina in se penso invece che sia stata senza dubbio la partita dove è stata più danneggiata”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Pare di essere tornati all’epoca della triade. Fiorentina ridicola, ma Damato dovrebbe essere sospeso, chiaramente in confusione o corrotto. Non si può sbagliare come ha sbagliato lui, 90 minuti a senso unico.

  2. Robiossigeno, guarda che in campo ci vanno poi i giocatori e se per 20 minuti la difesa e il centrocampo hanno fatto cagare cosa centra l’allenatore visto che è li che vuoi andare a parare , l’unica cosa che si può imputare all’allenatore è continuare con Tello .

  3. Questa partita è stata prima compromessa dalla fiorentina e poi gestita dall’arbitro in modo da non avere sorprese. La cosa scandalosa non è stato ne Il rigore ne l’espulsione ma la gestione delle ammonizioni e dei falli interpretati in due modi completamente opposti. È quello che mi fa pensare al fatto che Damato ha consapevolmente fischiato solo per far vincere l’inter.

  4. Gli errori dell’arbitro ci sono stati senza dubbio ma guardiamo a noi stessi!!!È l’ennesima partita dove per mezz’ora siamo in balia dell’avversario vi ricordate……contro Inter,Paok,Quarabag,Juve,Torino,Empoli,Genoa ecc quindi io penso che il problema sia da un’altra parte……indovinate dove?

  5. Bondi Giovanni

    Il centrale interista -mi vergogno di fare il nome- Al nostro centravanti ha fatto 15 falli senza essere mai ammonito

  6. Ma andate a PESCARE CI PRENDETE IN GIRO ? Ha FISCHIATO IN UNA SOLA DIREZIONE a FAVORE DELL’INTER… STRANO BILANCIO I ROSSO DI 50 MILIONI.. e comprano giocatori da 40 milioni in sù senza contare le piccole società. Aumentano le società che si INDEBITANO e solo poche SQUADRE FANNO SACRIFICI DI BILANCIO. Le MILANESI cambiano NOME … E SCANSANO IL FAIR PLAY FINANZIARIO.. FUNZIONA VERAMENTE ? O SERVE PER BLOCCARE IL MERCATO DI ALCUNE SOCIETA’ ? SIETE DEI BUFFONI IN LEGA !!!!

  7. Bello che gli arbitri, o ex-arbitri, si esprimano così, e si augurino innovazioni positive. Speriamo bene, perchè a me piace il calcio non gli isterismi incendiari da moviola e da complotto. Mai visto un arbitro giocare a calcio, in compenso se ne vedono alcuni che condizionano gravemente le partite. Diamogli una mano e mandiamo in pensione i giornalisti piromani che capiscono solo episodi, risultati e arbitri, e non conoscono il calcio, capiscono solo gli incendi e le devastazioni, oltre ad essere esperti di romanzeria calcistica basata sul risultato.

  8. Basta con questi scandali. Cari arbitri dovete essere imparziali e non farvi condizionare da niente e da nessuno. Non potete essere tifosi. De Marco quante ne hai combinate anche te…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*