Questo sito contribuisce alla audience di

De Sinopoli: “Della Valle ha una visione parziale. La contestazione è anche di chi non viene più allo stadio”

Il presidente dell’ATF, Federico De Sinopoli, ha parlato a Stop&Gol, in onda su Radio Fiesole: “Le parole di Della Valle? Questa situazione va avanti da anni, il fatto di non aver ancora colto questo sentimento della tifoseria è un problema. Con il passare degli anni non si è creato un attrito, ma sicuramente c’è una divergenza di vedute. La sua è una visione parziale, ogni tanto potrebbe verificare da sé la situazione, invece gli riportano solo una parte degli umori. Lui crede che una minoranza lo contesti, ma la contestazione vera è anche quella di chi non viene più allo stadio. La Fiesole più vuota? La proprietà dovrebbe valutare certi dati, questi numeri sono tutti da analizzare. Il problema è che c’è un disamore, che a volte viene fuori. Non è una minoranza quella che critica, secondo me siamo oltre il 50%. I fiorentini sono così e loro sono così: nessuno cambia, ma almeno veniamoci incontro. Cosa chiederei a Della Valle? Io chiedo di avere la possibilità di divertirmi e stare bene accanto alla mia squadra”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. Ma ora, nel pieno di una furia iconoclasta, ci vogliono togliere perfino gli abbacinanti ricordi dei campioni dell’era antecedente a quella dellavalliana? dopo che ci hanno negato i sogni? certo il confronto tra gli eroi del passato e i giocatoricchi di oggi sarebbe troppo impietoso.

  2. Grande franko!!!!! Intanto te lo ripeto con cecchi gori 3 trofei della valle 0 il resto non conta
    Batistuta 9 anni a Firenze Rui costa 8 Toldo 8 i della valle quanti campioni ha trattenuto*????
    Carta canta poi che significa se é andato a giocare a Roma che significa? ? Che non lo dobbiamo ringraziare x 9 anni di emozioni ma che discorsi fai???

  3. Chi pensa che la contestazione faccia male alla squadra, è fuori strada. La contestazione nasce dal fatto che la squadra va male.
    Peggio ancora, qualcuno aveva scientemente sovrastimato il valore della rosa, tanto poi il fallimento come al solito lo avrebbe scaricato sull’allenatore di turno. A questo giro però gli ha detto male !!!
    Io nn credo che Gnigni sia il cattivo e ADV il buono. Sono due facce della stessa medaglia.
    Devono solo andare via !!!

  4. De Sinopoli è sulla strada giusta, deve solo pronunciare quel NOME, il NOME, colui che riporta a Della Valle ciò che accade a Firenze ha un NOME, e ha sempre avuto un NOME, è un unico soggetto, che da quando è qui ha fatto più danni della grandine, E’ TEMPO di mandare il portatore di quel nome ad occuparsi dei conti FUORI DALLA FIORENTINA. Il Cognigni se ne deve andare! Lo hanno messo in cantina ora, neppure lo fanno parlare, fanno finta che non esista, ma esiste, ed è LUI che se ne deve andare, lo so io, lo sa De Sinopoli, e lo sanno tutti. Si tratta solo di farlo digerire ai Della Valle. Ma o fanno questo, o avranno la piazza contro, e non combineranno nulla. Nell’Anno Primo Dopo Cognigni, lo vedete sorgere il Sol dell’Avvenire? Somiglia ad Antognoni….

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*