Della Valle-Montella, tempo scaduto. Oggi si decide il futuro della panchina viola

Montella Grasshoppers grandeDopo il duro botta e risposta di ieri sera tra Andrea Della Valle e Vincenzo Montella, oggi, secondo La Gazzetta dello Sport, è il giorno del giudizio. Infatti, alla luce di quanto emerso nella serata di ieri da entrambe le parti, non si può più aspettare a prendere una decisione netta e definitiva sul futuro della panchina della Fiorentina. Tempo 24 ore e arriverà il contatto telefonico tanto atteso, che forse poteva arrivare prima dei comunicati, tra Andrea Della Valle e Montella. Quello che filtra dalla società è ancora un cauto ottimismo, che non significa comunque certezza assoluta, e solo l’ultimo contatto chiarirà definitivamente la posizione del tecnico.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

16 commenti

  1. Vedo che ognuno dice (scrive) la sua opinione, la quale è, in mertito alla querelle giornalistica Montella/Fiorentina, il frutto del proprio punto di vista (pensiero), ma le parole, in assenza di una dietrologia, hanno un significato chiaro; Ad un certo punto Montella dice: “….sono l’ allenatore della fiorentina………..”, mi sembra che tutte le malignità apparse in queste ore non abbiamo più motivo di esistere.

  2. Ovvio che la gazzetta dello sport, dopo averla alimentata a dovere, ora parli di tensione in casa viola. Le parole hanno un significato ben preciso ma la Gazzetta preferisce non riportarle per intero. C’ è una frase profusa ieri sera da Montella che dovrebbe chiudere tutti i discorsi: “…sono l’ allenatore della Fiorentina e sono disposto a continuare con entusiasmo e professionalità….”. Entusiasmo, secondo i giornalisti, era quello che la società chiedeva a Montella.

  3. Barabba, la società si fida di Montella e che la società pare Penelope che una volta arrivata ad un passo da completare l’opera roparte da 0 per vari motivi e x farlo scarica le colpe ad altri se no visto che i risultati eran ottimi si tenevano a Macia e montella senza problemi che questi volevan restare e fare se possibile anche meglio(qiesto il problema)

  4. Io dico, parafrasando andrea, che per il rispetto che si deve ai tifosi non si può più temporeggiare…ergo si proceda immediatamente ai rinnovi dei vari baba, berna e capezzi. Successivamente si dica a montella prima e ai tifosi poi qual’è la strategia e quali sono le attese. Se poi non collimano le aspettative della società con quelle del mister e dei tifosi il primo si dimetta, gli altri decidano se continuare ad abbonarsi a stadio o tv. A me andrebbe benissimo anche una formazione imbottita di giovani purché ci sia chiarezza con tutti, senza quindi chiedere coppe o qualificazioni europee, e purché venga pianificata una strategia di crescita graduale ma costante. Ripartire con un altro ciclo di tre anni da interrompersi al momento dell’ultimo salto sarebbe deleterio. Infine,si faccia chiarezza sul progetto sportivo legato alla cittadella affinché questa non sia pensata quale occasione di speculazione che con lo sport non c’entra nulla.

  5. indipendentemente dal fatto che Montella piaccia o no… ma voi lo accettereste un lavoro senza sapere qual è lo stipendio che vi danno, qual è l’orario, quanti giorni di ferie avete, quali sono le mansioni che dovete effettuare, quali sono i risultati che si aspettano da voi? perché qui i della Valle parlano e parlano ma ancora i progetti per questa Fiorentina non sono venuti fuori. Non è perché magari non ci sono progetti?

  6. sinistro viola

    più facile di così: montella rilancia, il quarto posto gli è bell’è venuto a noia mentre adv sembra sguazzarci; poi però c’è di mezzo un contratto e questo inchioda, ahimè, l’aeroplanino a quanto firmato; l’entusiasmo è contagioso, è vero, lo sanno entrambi, ma per colmare il gap non è sufficiente e allora o tanti soldi in più (e non è aria) o tanto culo in più (idem con patatine) o capacità super nel non sbagliare mercato ed approccio alle singole partite; e qui è un rimpallo di responsabilità.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*