Delle Nazionali toccasana (con brivido finale)

Astori visite mediche

Tempi duri quelli dei ct, che spesso e volentieri devono fare i conti con calciatori, tecnici e società riluttanti all’impegno durante la sosta. La beffa infatti di un infortunio con la maglia della nazionale è sempre dietro l’angolo ed in alcuni casi si preferisce non rischiare. In casa viola però i calciatori chiamati a giro per il mondo hanno raccolto delle belle soddisfazioni: qualificati i vari Kalinic e Badelj con la Croazia, Tatarusanu con la Romania, Kuba con la Polonia, Astori con l’Italia mentre Ilicic se la giocherà negli spareggi di novembre. Solo il brivido finale dello stesso Kalinic rischiava di scuotere l’idillio dell’ambiente gigliato ma anche questo tipo di allarme è prontamente rientrato. E così anche questa sosta va a finire sotto l’elenco delle positività di questo inizio stagione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA