Questo sito contribuisce alla audience di

Luigi Dell’Olio: “Il rifiuto di Kalinic ai cinesi è una sciagura per la Fiorentina”

Luigi Dell’Olio, esperto di economia e calciomercato e giornalista per affari&finanza parla così a calciomercato.com  a proposito del rifiuto dell’attaccante della Fiorentina Nikola Kalinic alle offerte milionarie dei cinesi del Tianjin Quanjan: “A bilancio il valore residuo di Kalinic è 3 milioni di euro. Considerato che si è vociferato di un’offerta da 38-40 milioni, l’impatto sul bilancio sarebbe stato positivo per 35-37. Dopotutto, se la Fiorentina non vende campioni, ogni anno chiude in rosso di circa 15-20 mln di euro, direi più 15 dato che sono stati ridotti gli ingaggi quest’anno. Quindi Corvino avrebbe avuto a disposizione un tesoretto intorno ai 20 milioni. Però, mentre se vendi, metti a bilancio l’intero incasso, se compri quest’anno metti a bilancio solo il pro-quota. Quindi se compri un giovane, come spesso fa Corvino per 15 milioni e gli fai contratto quinquennale, pesa a bilancio solo 3 milioni. Diciamo che la Fiorentina avrebbe potuto fare almeno 3 acquisti da 15 milioni, cioè giocatori in ascesa, magari uno per ruolo, ma non ancora campioni. Se guardiamo ai numeri, la mancata cessione di Kalinic è stata una sciagura”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

16 commenti

  1. Peccato che abbia ragione…
    Ora continueremo con tomovic, maxi, milic, etc….

  2. Enrico, di ippica ne possono parlare solo i cavalli ?
    Guarda che i dubbi gli è venuto al Besiktas, nn a me.
    Comunque è un fatto che da quando ci sono questi, si parla più di bilanci che di calcio.
    Magari quando si decideranno a levarsi dai tre passi, si tornerà tutti a parlare di calcio.

  3. La sciagura é che con kalinic non si vince

  4. Riflessione. Ma anche questo signore,che un tempo era nel calcio, si occupa di finanza. Una delle cose più sporche al mondo. Fatta per creare ricchi togliendo agli altri e quindi pericolosa. State tutti in guardia quando parlano questi professionisti del nulla.

  5. Sono d’accordo con te per la Fiorentina società è stato un vero disastro a livello economico a livello tecnico l’opposto.

  6. A tutti interessa vincere le partite e soprattutto tutti vogliono vincere un trofeo!!
    Togliamo questo mito che alcuni tifosi e la società preferiscono un bilancio perfetto o una plusvalenza ad un trofeo..
    Là differenza è che ci sa leggere un bilancio e quindi sa quali sono i limiti di spesa della società e chi pensa che sia il bancomat dei della valle.. Ma appunto chi non sa leggere un bilancio non dovrebbe giudicare la gestione economica della società ma godersi la squadra che scende in campo..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*