Questo sito contribuisce alla audience di

DI FRANCESCO CADE A PENNELLO, NESSUN PROBLEMA CON SAPONARA. BERNARDESCHI? FIORENTINA HA CREATO UN BIVIO. E SU BORJA…

Paulo Sousa lascerà la Fiorentina a fine stagione, ed è tempo di valutazioni su colui che potrebbe essere il nuovo allenatore viola. Di questo tema e del futuro della squadra gigliata Fiorentinanews.com ha parlato con l’intermediario di mercato Bernardo Brovarone.

Eusebio Di Francesco sembra in pole-position per aggiudicarsi la panchina della Fiorentina. Profilo giusto?
“Di Francesco accontenta un po’ tutti, dalla presidenza al direttore generale. E’ un candidato probabile, per passaggi professionali può cadere a Firenze a pennello. Si è saputo costruire in modo eccellente da allenatore. Ha fatto un lavoro enorme a Sassuolo, da Panchina d’Oro senza dubbio. A mio parere servirebbe un personaggio che torni però a scaldare la piazza, e non so se sotto questo aspetto sia l’uomo giusto: il carisma di un grande tecnico farebbe un grande piacere. Umanamente e tecnicamente ha valori importanti, ma Firenze è diversa da Sassuolo. l suoi meriti però sono innegabili, li ha portati in Europa, e questo va riconosciuto, il Sassuolo è stato un miracolo la scorsa stagione. Può per certi aspetti essere l’allenatore ideale. Nessun problema per quanto riguarda la collocazione di Saponara, visto che spesso adotta anche il 4-2-3-1… Non vedo problemi per l’inserimento di Saponara, sa giocare meravigliosamente da mezzala, e fare la finta ala trequarti, anche nei 3 davanti. Intanto va recuperato, una volta che il ragazzo starà al 100%, sarà impiegato in campo alla grande, e può fare la differenza per la Fiorentina“.

La telenovela Bernardeschi è già iniziata. Rinnoverà?
“La situazione di Bernardeschi è ad un bivio, e la Fiorentina l’ha portata ad un bivio; se fosse stato contrattualizzato più a lungo questo problema non ci sarebbe. E’ uno stato di emergenza, tutti dentro o tutti fuori. Ci sono situazioni concorrenziali forti che destabilizzeranno il giocatore. Si poteva riconoscergli un contratto alto per rendergli merito, ma non escludo che questo sia stato fatto. Ci sta che il ragazzo abbia rifiutato, perché non convinto, e abbia chiesto delle garanzie. Bernardeschi è uno dei migliori prodotti interni, in questo momento subisce l’assalto delle 2/3 grandi squadre della Serie A, in primis Juventus e Inter. Dipenderà tutto da lui, la Fiorentina deve accontentarlo. Se vorrà fare il salto di qualità, vorrà dire che non riusciamo più a tenerci calciatori che ci siamo cresciuti e abbiamo valorizzato. Al tifoso spiace parecchio, Firenze è divenuta la città dove arrivare e diventare importanti. E’ necessario fare come De Laurentiis e Lotito, che trattengono i calciatori. ‘Berna’ è un gran bel giocatore che deve iniziare a fare la differenza in campo internazionale per poter costare cifre altissime. Da lui mi aspetto segnali ancora molto forti, segnali di spessore assoluto. Vorrei sottolineare che si sta parlando di un calciatore della Fiorentina, uno dei migliori: dovremmo pensare alla cessione come ad un’eventualità”.

Chi pensi debba essere il nuovo capitano viola in caso di addio sempre più probabile di Gonzalo Rodriguez?
“C’è una figura che va oltre ogni ragionamento, ha dimostrato di essere matura e credibile, ed è quella di Astori. E’ un nazionale, esempio meraviglioso, penso che se la meriti parecchio. Per la fascia da capitano faccio senza dubbio il suo nome. Una Fiorentina 2017-2018 che ripartirà ancora da Borja Valero? Borja Valero non ha più un mercato europeo importante. Non si può capitalizzare con lui, 5/6 milioni saranno le offerte massime che arriveranno. Non vale più la pena di cederlo. Va recuperato al 100%, ha dimostrato grande attaccamentoE’ sempre stato un giocatore che ho anche criticato, calcisticamente ci sono tante situazioni su cui è mancato, come il tiro. E’ un possessore di pallone, ha enorme qualità, in un certo contesto diventa giocatore fondamentale. Con Montella era essenziale. Si è ritrovato a fare spesso l’operaio con Sousa, ed è stato stravolto. Con Di Francesco può avere spazio, con Vecino accanto ed un centrocampista di sostanza se dovesse partire Badelj. Penso che quest’anno lui sia stato amareggiato da tutta una serie di situazioni che non lo hanno fatto impazzire, a partire dal rinnovo, l’offerta della Roma arrivata a cifre che la Fiorentina non gli riconosce…e il suo stato d’animo ne ha risentito”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. L’importante è farlo lavorare tranquillamente comprarli 3/4 giocatori di spessore, un centrale un esterno destro un regista ed una punta prrche Badelj e Kalinic vanno via insieme a Milicic e Olivera Gonzalo è a fine contratto. Se tutto questo che fra l’altro è il minimo per la società la squadra farà un ottimo campionato

  2. Sicuramente è un profilo di allenatore adatto ai questa sparagnina società: non protesta, non ha grandi ambizioni, non da scose particolari. Per il tenore soporifero di questa squadra è l’ideale. In qualche partita ci addormenteremo tutti o faremo la calza. Avrò pure fatto un gran lavoro nel sobborgo di Modena (ti immagini il paragone con Firenze?) ma ultimmmte le sta perdendo tute ed in mlo modo. Se questo è un profilo per riscaldare la piazza, bona! Ripeto ideale per il vivachiamento senza scosse e senza lamentele, così il contadino pugliese potrà riciclare tutti i bidoni che vuole e continuare a dire che vinceremo un altro scudetto. Un profilo da Sasuolo che lotta per non retrocedere, la nostra fine.

  3. De laurentiis e lotito da prendere ad esempio perché trattengono i giocatori?
    Il contratto di bernardeschi scade nel 2019 e vedremo come finirà mentre i suoi due modelli hanno in scadenza 2018 uno ghoulam, mertens e insigne l’altro keita, biglia e de vrij e nessuno di questi al momento sembra intenzionato a firmare!
    Vuoi fare polemica? Informati prima!!!

  4. Ma infatto l’eventuale arrivo di di Francesco, ed il conseguente probabile utilizzo del 433,dovrebbe far preoccupare per hagi,non per saponara.Qui tutti si dimenticano che forse il giovane più promettente che abbiamo è proprio Ianis.Il padre del ragazzino fra l’altro ha gia’storto più volte il naso(e non senza ragione);non penso che accetterebbe un altro anno cosi,senza farlo giocare mai.Vorrei fare un’ossercazione su borja valero e cecino:saranno pure delle mezz’ali,ma io le migliori partite gliele ho viste fare da mediani.

  5. Ah, dimenticavo, queste son tutte notizie di questa mattina eh!

  6. buongiorno, su Bernardeschi: La Nazione: ora l’accordo è vicino. Bucchioni: I procuratori di Bernardeschi non vogliono il rinnovo. Gazzetta: Inter, più Bernardeschi che Berardi. Lei: decide il giocatore.
    quindi tutto e il contrario di tutto.

  7. Concordo su Berna oramai con questa proprietà che guarda più alle plusvalenze che alla squadra i giocatori buoni vogliono andare via e se va via uno che è cresciuto nella Fiorentina pensa te chi invece non c’è cresciuto .
    Poi tutto è cedibile per carità e nessuno bisogna farlo prigioniero , ma io inizierei nel riflettere che forse questa politica del fare solo plusvalenze e non rinforzare la squadra per puntare non dico di vincere ma almeno di provarci è sbagliata.

  8. Non c’entra niente ma lavorando vicino a Bologna sono andato a vedere due allenamenti del Bologna nelle ultime settimane..ho visto serietà..un bellissimo ambiente..serenità e lavoro duro..domenica la Fiorentina delle ultime apparizioni penso che non abbia molte possibilità di vincere…anzi..poi tutti in giro con le loro nazionali..troppi con la valigia in mano..purtroppo temo sarà una domenica pomeriggio molto nebulosa. FV

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*