Di Francesco-Europa League: un rapporto da rivedere

Eusebio Di Francesco in panchina. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Oramai si discute da tanto tempo della Fiorentina che rincorre il sesto posto, ultima posizione nella classifica di Serie A disponibile per entrare in Europa League, e anche dell’accostamento, fattosi più forte durante questi ultimi giorni, tra Di Francesco e la società gigliata. Ma dobbiamo anche ammettere che, alla sua prima esperienza europea, l’allenatore del Sassuolo non è che abbia molto brillato.

Partita a fine Luglio 2016, la stagione del club neroverde non ha mostrato chissà quale agiatezza, soprattutto a livello fisico. Infatti, l’organico ha sofferto mancanze lodevoli e, seppur con una gestione intelligentissima, Eusebio Di Francesco non è riuscito nel far riaffiorare il suo spettacolare gioco. Che sia tutta colpa dei preliminari di Europa League? Sicuramente prima d’oggi il mister natio di Pescara non si era mai raffrontato con una tale competizione, e va detto pure che iniziare la preparazione a giugno possiede i suoi contro. Quindi potrebbe aver imparato dagli errori commessi e se la Fiorentina riuscisse a raggiungere il sesto posto e lui fosse realmente il neoallenatore viola, avrebbe già maturato esperienza in materia da questo anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*