Di Gennaro: “Squadra da rifondare con Sousa. Gomez è un giocatore morto”

image

Antonio Di Gennaro, ex giocatore della Fiorentina, a Lady Radio parla così della situazione dei viola: “Non credo che con Sousa sarà un Mihajlovic bis. La squadra è arrivata alla fine di un ciclo e la Fiorentina dovrà ricostruire la rosa con le indicazioni di Sousa. L’esperienza del portoghese lo aiuterà anche in questo progetto tecnico che sarà certamente diverso da quello che abbiamo visto negli ultimi anni. La squadra ha dato il massimo con Montella quindi questa Fiorentina va riformata per un progetto che dovrà durare magari anche più di tre anni. Gomez io non lo terrei neanche con Sousa, perché ho visto un giocatore morto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

13 commenti

  1. Effettivamente il termine usato da Di Gennaro non mi è piaciuto anche se si capisce cosa intendeva. Sinceramente, anche se nel calcio si può sempre essere smentiti io preferirei non averlo più tra i nostri attaccanti. È sempre antipatico dire io l’avevo detto ma se torniamo a due anni fa mi spiegate cosa c’entrava un centravanti come Gomez nel calcio di Montella? Dopo il grande campionato del primo anno in cui nel girone di ritorno giocavano Jovetic e Lijajc considerando la partenza di entrambi, con un Rossi in rampa di lancio il suo partner ideale era un tipo alla Tevez. Costo del cartellino metà, stesso ingaggio…rendimento triplo. Non sarebbe venuto? Beh mi sarei comunque guardato intorno cercando anche gente più modeste ma dal profilo simile. Se come sento dire Sousa gioca col 433 io comunque proverei a dare una possibilità a Babacar tutelandomi magari con Pavoletti tenendo Salah (se ciò non fosse chi ha stilato l’accordo a gennaio dovrebbe dimettersi) Rossi, Bernardeschi e Joaquin.

  2. la morte di toni l’avevano decretata prade e macia, non io, non firenze
    toni chiedeva di giocare regolarmente e di non essere una riserva
    il duo delle meraviglie pesco’ l’affare gomez e i risultati li abbiamo visti

  3. Io credo che non basti qualche innesto. Parecchi se ne andranno o saranno ceduti per fare cassa. Sousa come ogni tecnico nuovo provera’ a portare qualche fedelissimo. Servono occhi e orecchie dentro lo spogliatoio

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*