Questo sito contribuisce alla audience di

Di Marzio a FN: “Con Montella e Benitez spettacolo assicurato. Vincenzo ha un gioco europeo, a differenza di Mazzarri, che gioca ancora per i due punti”

MontellaMarassiQuasi trent’anni in panchina per Gianni Di Marzio, quattro stagioni totali al Napoli, diviso equamente tra giovanili e prima squadra, sfiorando l’era della grande squadra costruita intorno a Maradona. Da tempo anche consulente di mercato al Queens Park Rangers. Fiorentinanews.com lo ha sentito per parlare dell’attesissima gara dell’Olimpico.

Che partita si aspetta stasera?

“Sicuramente a livello tecnico sarà una finale molto offensiva, giocata in attacco da entrambe le parti, con molto spettacolo nelle corde. Montella e Benitez sono allenatori che amano il calcio propositivo. Non sarà una partita come quella del Napoli a Milano, con Mazzarri che fa un calcio antico, quello dei due punti, giocando sull’avversario e puntando sulle ripartenze. Montella invece fa un calcio europeo, innovativo”.

Viola con tante assenze ma il sistema di Montella può sopperire alle assenze?

“Le assenze sono importanti, è fuori discussione. In questo momento quella di Cuadrado è la più pesante. E’ un giocatore che spacca le partite, anzi mi meraviglio come l’Udinese non l’abbia valutato nel modo giusto due anni fa. Poi c’è Rossi, che per me rimane ancora il capocannoniere morale. Sono due assenze quelle di Rossi e Gomez a cui però la Fiorentina si era abituata, tanto è vero che con Matri aveva maturato un’opzione di riserva valida. Sarebbe stato bello vedere una Fiorentina con Cuadrado, Gomez e Rossi in forma però purtroppo non ci sono. Le assenze però contano fino a un certo punto perché sul piano psicologico se il Napoli pensa di aver già vinto fa un grosso errore. Meglio non trovarseli contro da parte loro però non devono sottovalutare l’impegno”.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Se e’ vero, come dalle ultime indiscrezioni, che giocheranno ilcic e yoaquin davanti con B. valero dietro, il calcio di Montella sara’ senz’altro innovativo, perche’ non esiste piu’ una squadra sulla faccia della terra che non faccia giocare almeno una punta di ruolo. Ma non e’ vero…non puo’ essere vero

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*