Di Marzio: “Angeloni alla Fiorentina per due anni e mezzo. Ecco il suo ruolo”

Gianluca Di Marzio, giornalista di Sky, sul proprio sito ufficiale aggiunge dettagli all’ingresso in Fiorentina di Valentino Angeloni: “Angeloni, come Macia, sarà Direttore Tecnico della prima squadra e del settore giovanile. Due anni e mezzo di contratto, inizierà a lavorare già nei prossimi giorni. Insieme al ds Pradè, che da quanto filtra rinnoverà il suo contratto e resterà a Firenze per costruire la Fiorentina del domani, condividendo idee e progetti con il Presidente Cognigni ed il dg Rogg. Angeloni è stato scelto per la sua capacità di scovare talenti in giro per il mondo, questo sarà il suo compito a Firenze”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. Purtroppo quello che dice gino è in parte vero

  2. la penso come il sig Salvo carta canta

  3. Fiorello fino a 5 anni fa i della valle investivano,
    da 5 anni ci sta autofinanziamento,
    hanno il diritto di aver irato da 5 anni per l’autofinanziamento,l’unica cosa e ce potevano essere un po + elastici , sopratutto nel gestire diversamente gli ingaggi.

    Riguardo alle altre squadre italiane se Roma e inter hanno avuto una finta tiratina d’orecchie dalla fifa e perchè spendono molto di + di quello che dovrebbero,
    non dico di imitarli peró se co fai caso negli ultimi 3 anni , mei primi 2 anni , quello che hanno incassato dalle cessioni hanno speso, quest’anno invece a gennaio con la cessione di Cuadrado sono arrivati a un + 15 mln circa.
    Non e che ci stanno come uniche entrate solo le cessioni e poi l’unica cosa che non mi piace come ti dicevo è la questione degli ingaggi, liberati di iakovenko e mounir , dagli una buonuscita, limita i danni , recupera da questi ma accontenta lajic e Neto, se nn guardi il soldo con questi e Romulo , se rinnovi con loro e li rivendi tra un anno la fiorentina incassa 20/25 mln minumo per da 1 mln di ingaggio 2 mln al massimo …
    Se nn rinnovi con bernard e Babacar come con neto perdi altri milioni, se perdi Macia che ne capisci ma butti soldi x ingaggi di mencucci, rogg, guerini , perdi altri milioni di € ,
    Se regali la metà di cerci a cairo , perdi altri milioni, allora che centra autofinanziamento se x tagliare ingaggi ti inguai?

  4. X Labbrahar – In una società come la nostra (occidentale) tutto gira intorno al denaro. Il calcio non ha fatto altro che adeguarsi. Tu credi che a noi, o ad una squadra con un modesto bacino di utenza come il nostro, avrebbero dato un rigore inesistente come quello dato alla juve ieri sera? Ecco perché con il settimo monte ingaggi nazionale io considero le recenti vittorie di Londra, Milano, Torino e Roma come delle imprese.

  5. Ragazzi è da 55 anni che tifo viola e vi posso assicurare che togliendo il 68 anno dell’ultimo scudetto non abbiamo mai avuto una proprietà così forte ed intelligente non ricordo tanti anni esclusi i 2 di miha e rossi che siamo sempre ai vertici.nessun’altra proprietà lo è stata nemmeno con Cecchi Gori che sapete come è andata a finire. Non dimenticate che siamo come fatturato al settimo posto quindi io mi tengo stretto i DV tutta la vita.SFV

  6. …il “fare di piu” spesso non è questione di budget o di soldi, ESSERE VINCENTI SPESSO NON È QUESTIONE DI BUDGET O SOLDI, MA DI MENTALITÀ…!!!..SE AI NOSTRI GLI METTI LA MAGLIA DELLA JUVE, E AI LORO GIOCATORI QUELLA DELLA FIORENTINA, LORO VINCONO LO STESSO, E NOI STAREMMO COMUNQUE A FARE SEMPRE GLI STESSI DISCORSI….ESSERE VINCENTI AL DI LÀ DI POCHI GIOCATORI DAVVERO DECISIVI È UN FATTO DI TESTA, NON DI BUDGET..!!

  7. FIORELLO 68,hai fatto una analisi giusta della situazione. Però hai dimenticato di citare quali sono le proprietà delle squadre italiane che sganciano soldi a fondo perduto. O meglio,non lo hai dimenticato,il fatto è che non esistono. Tutte le proprietà spendono quanto il fatturato della loro società gli permette di fare,poi c’è chi lavora meglio e vende un calciatore per uno sproposito di soldi e acquista calciatori che si rivelano forti come quelli che sono stati ceduti (avendo anche un pizzico di fortuna,che non guata mai),e c’è chi lavora peggio perché cede un calciatore ad una grossa cifra e acquista giocatori che non si rivelano all’altezza,non sempre per incapacità,ma anche per circostanze sfavorevoli. Esempio lampante è stata la cessione di Jovetic prima e Liaijc poi,ed il contemporaneo acquisto di Gomez e Rossi. In teoria sarebbe stato un bel salto in avanti,in pratica si è rivelata una sciagura perché Gomez non si è mai pienamente calato nel gioco Viola,e Rossi è stato infortunato praticamente sempre(escluso un girone). Però,se tu hai notizie di proprietari calcistici (escluso i vari sceicchi e petrolieri russi ovvio)che stanno dando fondo ai propri averi per potenziare le loro squadre,ti prego di informarmi,perché io non ne ho sentore.

  8. Con Cognigni al comando non si potrà fare mai più di quanto fatto finora. Il quarto posto è il nostro obiettivo massimo che che ne dicano Proprietà, dirigenti e giornalai fiorentini (quante volte ci hanno propinato un nuovo entusiasmo di ADV “che adesso vuole vincere!”). Chi pensa che i DV mettano soldi di tasca sua a vuoto, solo per vincere, allora ancora non hanno capito niente. Loro coprono i buchi di bilancio che poi recuperano. A me va bene anche così ma non illudiamoci di fare di più.

  9. Sono 50 anni che si costruisce la Fiorentina del domani, mai i risultati sono sempre gli stessi! Zero titoli

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*