Questo sito contribuisce alla audience di

Di padre in figlio

Federico Chiesa in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Nella sua lunga carriera, cominciata agli albori degli anni Novanta e finita nel 2010 con il Figline, Enrico Chiesa ha giocato per tre anni anche nella Fiorentina: dal 1999 al 2002 infatti, ha indossato la maglia viola e in 79 partite ha segnato la bellezza di 49 gol, prima che un infortunio al ginocchio sinistro lo costringesse ai box per sei mesi e condannasse di fatto la squadra dell’allora presidente Cecchi Gori alla retrocessione. A distanza di quattordici anni, c’è un altro Chiesa che gioca e bene sul campo del Franchi: il figlio Federico, dopo esser cresciuto nel vivaio della Settignanese, si trasferisce alla Fiorentina per proseguire un percorso di crescita che l’ha portato ad esordire alla prima di campionato contro la Juventus. Negli ultimi mesi il piccolo Chiesa è cresciuto, tant’è che sono molti a volerlo titolare al posto di Tello e nelle ultime partite anche Paulo Sousa sembra essersi convinto di questo. Di padre in figlio, da Enrico a Federico, la Fiorentina continua a sognare nel segno dei Chiesa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Certo che quasi 50 gol in appena 79 partite sono numeri da paura per Enrico Chiesa.forse neanche Hamrin& Batistuta hanno una media così alta . proporzione gol segnati e partite giocate.mi ricordo che tirava delle punizioni micidiali

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*