Questo sito contribuisce alla audience di

Diego Della Valle: “Firenze ha capito fin dal nostro arrivo come ci si deve comportare nel calcio. Mai mandato Pasqual da ultras”

DellaValleballaroIl proprietario della Fiorentina Diego Della Valle è intervenuto a “Tango” su Sky ripartendo dai fatti extra sportivi a margine della finale col Napoli: “Ero Roma, sapevo le cose che stavano accadendo dal telefonino di una persona vicino a me, ma non sapevamo di più. Se ho pensato di andarmene? Ho solo pensato a cosa sarebbe potuto succedere se le cose non fossero state gestite nel modo più saggio. Io vorrei distinguere quello che è avvenuto sabato sera da quanto avvenuto prima: vorrei tentare di spiegare che il calcio non va fatto per forza. Firenze è una città che ama il calcio, quando arrivammo noi c’erano piccoli gruppi di tifosi piuttosto caldi ed abbiamo spiegato che noi volevamo occuparci di una società che fosse protagonista di uno sport sano con valori veri e la città ha capito subito: i tifosi viola si sono comportati sempre molto bene. Pasqual a colloquio ultras tipo Genny ‘a Carogna? Io e mio fratello non ce lo avremmo mai mandato, sabato sera le autorità hanno fatto bene a rimanere sedute ma adesso si devono muovere e trovare delle soluzioni da adottare contro certi episodi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. Con tutto il rispetto e la simpatia per ADV Montella Macia,la forza della societa’ e’ quest’uomo.
    Mai scendere a patti coi criminali

  2. Abbiamo dei grandi Proprietari. la loro lettura della realtà calcistica ( e non solo) italiana è ad altissimi livelli. Purtroppo abbiamo uno Stato che non esiste più e organizzazioni sportive da circo equestre. La dimostrazione: la Fiorentina è onesta e attenta ma intanto la Coppa l’hanno concessa al Napoli (chi avrebbe giocato serenamente?)etc. etc. mentre i giocatori e tifosi festeggiavano in modo irridente e beffardo. Prima o poi verremo ripagati? Non ci credo più!

  3. Queste manifestazioni sono la conferma che siamo un paese allo sbando….non ci sono rehole certe, non c’è dignità non ci sono valori….l’italia è l’ostentazione del NULLA !!!!…

  4. La camorra non è solo a Napoli (o a Roma). E’ anche qui! Non facciamo le mammolette!. Secondo me si deve esigere il rispetto delle regole, qualunque esse siano. Per cui: i tifosi romani hanno fatto sciagurate incursioni (anche se fuori dallo stadio) ? Bene. Squalificare pesantemente l’Olimpico! I napoletani hanno sparato bengala e bombe carta dentro lo stadio ferendo un pompiere? Niente Coppa e squalifica del S. Paolo per 3 giornate. Come successe a noi a Salerno

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*