Questo sito contribuisce alla audience di

Diego Della Valle: “Io e Renzi, un rapporto franco. Ci parliamo in maniera forte e senza retropensieri”

Diego Della Valle e Firenze. Diego Della Valle e i rapporti con il politico fiorentino per eccellenza in questo momento, ovvero Matteo Renzi, che ha conosciuto quand’era sindaco della città e con il quale c’è stata più di una frizione. Eppure ora il proprietario della Fiorentina, ridimensiona l’accaduto: “A che stadio sono i nostri rapporti? Ottimi e franchi, ci conosciamo da tanti anni – ha detto Della Valle al Corriere della Sera – Quando abbiamo qualcosa da dirci lo facciamo, ed essendo due persone dal carattere forte può capitare che ci si dica le cose in maniera forte, ma mai con retropensieri. Matteo ha 40 anni ed è uno dei politici che possono gestire il Paese. Ma anche Orlando (ministro Giustizia, ndr) è un altro che può pensare di governare questo Paese. Potremmo citarne altri cinque o sei, di qualunque schieramento politico”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. E certo, in maniera forte e senza retropensieri, infatti Renzi è, IN MANIERA FORTE E SENZA RETROPENSIERI, una enorme, gigantesca, abominevole SOLA! Mentre Don Diego Della Valle “è un imprenditore, che produce scarpe, ma quello è riduttivo, in realtà è il primo produttore al mondo di supercazzole”, ma ha già rinunciato a voler rendersi utile al paese con al sua abilità di produrre supercazzole a base di roba o di cose, cercasse piuttosto di essere utile alla Fiorentina, smettendo di produrre roba dannosa come il Cognigni, e magari stesse lontano da cose abominevoli come le SOLE. A partire da Renzi.

  2. Prima si prendono a pesci in faccia e poi di nuovo insieme a vendere fumo negli occhi alla gente

  3. È questo il triste….parlare a un para..lo come i’bomba che vende fumo a Londra e non ha mai fatto un ….. in vita sua solo messi li per fregare i cittadini e salvare le banche… 2 uomini una misura

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*